#SerieAFemminile: Breganze, che colpo. Lo Statte vola

10-11-2018
#SerieAFemminile: Breganze, che colpo. Lo Statte vola

Subito sorprese negli anticipi della settima giornata del campionato di #SerieAFemminile. L’Italcave Real Statte capolista torna a macinare punti e contro il Cagliari risponde al Breganze, che alle ore 18.00 aveva superato nettamente 4-1 il Montesilvano. La squadra di Marzella grazie a una tripletta di Giuliano ottiene la sesta vittoria nelle prime sette giornate e ribadisce il suo primato, dopo il passo falso della scorsa settimana contro la Lazio. E nel prossimo turno c’è il big match contro la Kick Off, impegnata domani contro le campionesse in carica della Ternana.

Breganze-Montesilvano 4-1

Il Breganze costringe alla seconda sconfitta stagionale il Montesilvano e si impone con un perentorio 4-1, al termine di una gara sempre in controllo. La miglior difesa del torneo, dopo la partita a reti bianche contro il Cagliari, si conferma tale anestetizzando gli attacchi di Dayane e concedendo solo una rete a Martìn Cortes, per il provvisorio 2-1. Le biancorosse – che proseguono col loro bottino da record che recita 16 punti in sette partite – ringraziano la doppietta di Cerato (un gol per tempo), inframezzo tra i gol di Alves e il sigillo finale di Boutimah. Per le vicentine un ennesimo risultato a sorpresa, a coronamento di un inizio stagione da incorniciare: una vittoria da dedicare a Federica Marino, operata dopo la lesione completa del crociato anteriore.

Real Statte-Cagliari 3-0

Battuta d’arresto dimenticata: l’Italcave Real Statte cancella il passo falso contro la Lazio (3-0 la scorsa settimana) e si sbarazza del Cagliari, ottenendo la sesta vittoria nelle prime sette gare. La protagonista di giornata è una straripante Giuliano, che con una doppietta nel primo tempo e il tris calato nella ripresa incanala la gara nel migliore dei modi possibili per le padrone di casa. Le isolane, che avevano imposto il pari nello scorso turno alla rivelazione del campionato Breganze, non riescono a reagire, e concludono ancora all’asciutto di reti, restando ferme in classifica a quota dieci punti.