#SerieA2futsal: Orte, Policoro ed Eboli ai playoff, il Cagliari è salvo

25-03-2017
#SerieA2futsal: Orte, Policoro ed Eboli ai playoff, il Cagliari è salvo

La penultima giornata della regular season di Serie A2 sancisce la qualificazione aritmetica ai playoff di B&A Sport Orte, Avis Borussia Policoro e Feldi Eboli, oltre che la salvezza del Cagliari.

Nel girone A la capolista Italservice Pesarofano, che ha già messo in cassaforte il “double” (promozione e vittoria nella Final Eight di Coppa Italia), ottiene il 22esimo successo su 25 gare di campionato. In casa della F.lli Bari Reggio Emilia, già retrocessa, i rossiniani di Cafù si impongono con un largo 13-4, in cui spiccano il poker di Stringari e le triplette di Hector e capitan Tonidandel. Il Milano passa di misura sul campo della Capitolina Marconi e si assicura il secondo posto, che gli darà il vantaggio di giocare in casa le gare di ritorno dei playoff. Al Pala To Live, i ragazzi di Sau vincono 4-3: sono i gol di Gargantini e Alan a firmare la rimonta dei lombardi. Vince anche l’Arzignano, che al PalaTezze regola 4-1 il Castello: segnano Houenou, Marcio, Major e Negro, mentre Drago salva l’onore degli ospiti con la rete della bandiera. I veneti conservano due punti di vantaggio sulla Nuova Comauto Prato, che supera nettamente l’Olimpus Roma ed estromette Bacaro e compagni dalla corsa playoff: finisce 8-3, con la doppietta di Mangione e sei gol di uno scatenato Josiko. Per via degli scontri diretti, la formazione di Ranieri non può più superare il B&A Orte, che vola alla post-season grazie al 3-3 contro il Ciampino Anni Nuovi. Per i laziali timbrano il cartellino Varela, Santos e Batata Alves, dall’altra parte segnano due volte Mattarocci e Covelluzzi. Il Cagliari passa 7-0 sul campo dell’Aosta, da tempo retrocesso, e brinda alla permanenza in Serie A2: da registrate le doppiette di Piaz e Serginho.

Nel girone B la Block Stem Cisternino onora fino in fondo il campionato e sbanca 5-3 il campo della Meta. In Sicilia la capolista di Pablo Parrilla è ripresa sul 3-3 a 30 secondi dalla sirena, da Vega, ma vince con le reti in extremis di Baron e De Matos, entrambi autori di una doppietta. Blinda il secondo posto anche l’Augusta, che piega 6-4 il Salinis al Palajonio. Lele e Jorginho firmano due reti a testa e piegano la resistenza dei pugliesi, a segno con Rondon e Perri (una doppietta a testa anche per loro). Avis Borussia Policoro e Feldi Eboli superano nettamente in casa, rispettivamente, Real Dem e Virtus Noicattaro e si assicurano i playoff. Nei lucani di Capurso due reti a testa per Sampaio, Urio e Osvaldo (di Calderolli l’altro sigillo), mentre nella squadra di Massimo Ronconi brilla la stella di Pedro Toro, ex Napoli, che va due volte a referto. Il Cristian Barletta non dà scampo alla Sefim Matera – 17-6, con pokerissimo di Waltinho – mentre con la doppietta di Curri e il sigillo di Cano il Sammichele supera 3-1 in rimonta il Catania, avanti all’intervallo grazie al guizzo di Rogerio.