Live Match

#SerieA2femminile, aspettando la F4: la presentazione del turno

02-03-2018
#SerieA2femminile, aspettando la F4: la presentazione del turno

Altro giro, altra corsa. In #SerieA2femminile, le emozioni non si fermano mai, e marzo promette di regalarne in quantità industriale: prima della Final Four di Coppa Italia – in programma il 9 e 10 marzo a Bari durante la “Settimana del futsal in rosa” -, la categoria si accende per una domenica che ospita il diciassettesimo turno dei gironi A e C più la ventesima giornata dei raggruppamenti B e D.

 

GIRONE A – Il primato del Flaminia nel girone A è tornato in discussione, ma sono ancora quattro i punti di vantaggio che la capolista può gestire sulla Noalese: le fanesi volano in Puglia con il 6-0 in tasca in virtù dell’impegno con I Bassotti, a Gabbiadini e compagni l’onere di fare risultato con il Top Five per lasciare inalterato il gap. Altrettanta distanza c’è tra la Torres e la coppia Real Fenice-Audace: le sarde difendono il podio sul campo del Granzette, le lagunari cercano riscatto col Sassoleone dopo aver subito l’aggancio delle veronesi, di scena nel fortino della Decima. Il San Pietro, sesto, ha bisogno di punti per restare in scia al treno playoff, ma deve affrontare un Trilacum che vuole allontanare la zona calda.

 

GIRONE B – Hanno un ritmo insostenibile per il resto del plotone, continuano a sfidarsi a distanza in un duello bellissimo per la promozione diretta. Alex Zulli Gold Futsal e Bisceglie, separate da cinque lunghezze, non vogliono fermarsi: le abruzzesi, in vetta al girone B, sono ricevute dal Dona Style Fasano, per le nerazzurre, prima della F4, c’è un Dorica Torrette a caccia di punti playoff. L’Angelana, terza, è a riposo, motivo per cui il Molfetta, a -5 dal podio, può accorciare in caso di risultato positivo sul campo del Saint Joseph Copertino. La puroBIOcosmetics Noci, titolare del quinto posto, non può concedersi distrazioni in casa del fanalino di coda Atletic San Marzano, perchè il FiberPasta Chiaravalle, che insegue a -3, si prepara a incassare il 6-0 a tavolino con il Porto San Giorgio. Occhio a Civitanova-Conversano: le marchigiane sognano l’aggancio per lasciare la zona playout, le pugliesi, di contro, sperano di distanziarla.

 

GIRONE C – Nella corsa del Florentia verso la Serie A restano pochi ostacoli: le toscane, già oltre i 100 gol realizzati e in pieno controllo del girone C, scrutano il derby esterno col Pelletterie per avvicinarsi ulteriormente all’obiettivo. Prosegue la sfida intestina al podio tra Real Balduina e Ciampino, entrambe a -10 dalla capolista: le bianconere, di scena sul campo del PMB, fremono già per la F4 e, intanto, hanno agganciato a quota 35 le giallorosse, che hanno un test difficile con la Coppa d’Oro, quarta e unica squadra a fermare, in stagione regolare, il Florentia. La spaccatura tra le prime cinque e il resto del plotone c’è, ma è presto per trarre conclusioni: la Vis Fondi, ricevuta dall’FB5, guida il treno di coloro che vogliono salvarsi prima possibile e sognare i playoff, lo stesso concetto infiamma lo spirito di uno Jasnagora che fa visita alla BRC e di un Nazareth che viaggia sulla stessa rotta, ma in direzione opposta, per sfidare in Sardegna il Quartu.

 

GIRONE D – Al comando del girone D, si è formata una coppia, ma le battistrada hanno due partite di differenza: la Woman Napoli, che ospita il Futsal Reggio, ha raggiunto la Royal Team Lamezia, attesa dall’impegno interno con la Rev P5 Palermo e, potenzialmente, a +6 sulle partenopee. Il riposo della Salernitana – ai box con il Città di Taranto – disegna un turno favoloso in ottica playoff: imperdibile il derby campano tra l’Afragirl e la Fulgor Octajano, con quest’ultima che sogna il sorpasso sul podio alle granata, per il Martina, nel mezzo in classifica, c’è la trasferta con il MachPower Rionero prima della F4 barese. CUS Cosenza-Vittoria vale tanto: per le calabresi persiste il bisogno di punti nella corsa con Reggio e Taranto per evitare la retrocessione diretta, le siciliane possono mettere un mattone quasi decisivo nel progetto di conservare la categoria.