Serie B, rinviata Leon-Videoton. Chance Eur Massimo, esame Catanzaro

20-02-2021
Serie B, rinviata Leon-Videoton. Chance Eur Massimo, esame Catanzaro

Ne potrebbero accadere della belle nel variegato mondo cadetto, giunto alla diciottesima giornata. Un turno ricco di spunti e di trappole per le prime della classe.

RINVIATO LO SCONTRO AL VERTICE nel girone A  fra Leon e Videoton Crema. Il Lecco ha tutto da guadagnare, ma prima deve tornare al successo (con l’Orange Futsal) dopo lo scivolone nell’infrasettimanale contro un Val D’Lans che affronta un’altra ambiziosa big: l’Elledì Fossano. La Domus Bresso non può sbagliare sul campo del C’è Chi Ciak. Nel girone B Sporting Altamarca e Carrè Chiuppano giocano in trasferta ma sono favorite, rispettivamente, contro Olympia Rovereto e Palmanova. Un po’ come l’Hellas Verona, in casa, col Canottieri Belluno. Un “triello” anche nel girone C: fra Pro Patria (che ospita l’Arpi Nova), Modena Cavezzo e OR Reggio Emilia (che riceve l’Aposa) rischiano i gialloblù, in trasferta col Fossolo, quarta forza del campionato. Il calendario del girone D, almeno sulla carta, sorride a un Cus Ancona di scena sul campo del Cagli, avversaria da prendere con le pinze per il Futsal Askl: è il Montesicuro Tre Colli, che in settimana ha annunciato il rinforzone Quinellato.

L’APPASSIONANTE  ed equilibratissimo girone E  vive in primis sul big match di Ariccia fra Cioli e History Roma 3Z, un’occasione da cogliere al volo per l’Eur Massimo, se riscatta col Velletri. Con il Sala Consilina a caccia della quindicesima vittoria in sedici incontri del girone F incroci pericolosi fra Cisterna e Benevento, una in casa con l’AP (unica formazione ad aver sconfitto la capolista) l’altra ad Aprilia. La coppia al vertice del girone G  gioca fuori casa: coefficiente più alto per l’Itria (nella tana del Real Dem) rispetto a un Molfetta in terra molisana con la Chami. Il Canosa difende il gradino più basso del podio a Venafro. Un esame difficile attende il Catanzaro, capolista del girone H: il Città di Palermo è terzo. Il Megara Augusta può risalire la corrente (ha solo 10 partite all’attivo) in caso di successo nel match tutto siciliano col Pro Nissa.