Serie B, Gubbio: successo e vetta col Cus. Bernalda unica a punteggio pieno

30-11-2019
Serie B, Gubbio: successo e vetta col Cus. Bernalda unica a punteggio pieno

Nella decima giornata di campionato di Serie B cambia la vetta di due gironi: il Prato perde l’imbattibilità e ora si ritrova due avversarie avanti, festa doppia per la History Roma 3Z. Il Bernalda, invece, è l’unica capolista a punteggio pieno rimasta.

GIRONE A I successi di misura di Cagliari e Domus Bresso evidenziano due dati. In primis la credibilità del duo di testa, e poi la competitività delle avversarie. Che ci sono. Eccome. Serpa, Alan, Saddi e Piaz griffano il 4-3 dei ragazzi di Podda a un Orange Futsal che fa soffrire tanto la capolista, arrendendosi solo al suono della sirena. Stesso discorso per il roster di Battaia, ok 5-4 a Crema contro un Videoton in partita dall’inizio alla fine. Quello della capolista bressese è l’unico blitz: riscatto Real Cornaredo, clean sheet Lecco e Rhibo Fossano.

GIRONE B Vacca Beregula apre e chiude il successo esterno di un Bubi Merano che consolida il primato grazie anche alla doppietta di un ispirato Caverzan contro il Maccan Prata. Sempre cinque i punti di vantaggio dei giallorossi dai Ramarri del Pordenone, ok con l’Olympia Rovereto. Al terzo posto ora c’è anche l’Atletico Nervesa di Tenderini, unica formazione ad imporsi in casa nella decima giornata: battuto e appaiato in classifica l’Arzignano Team. Negli altri incontri, Sedico, Udine City e Canottieri Belluno tornano a casa con tre punti in tasca.

GIRONE C Distacco invariato fra prima e seconda della classe: Marciano Aalders ne fa due alla Sant’Agata, il Campello Motors CdM cala il pokerissimo e mantiene la porta imbattuta, ma il Corinaldo è sempre lì a -2 dopo il 4-1 rifilato al Cavezzo. Faventia e Miti Vicinalis giocano a 5, rispettivamente, contro Aposa e Futsal Cesena, rimanendo sul gradino più basso del podio. Buona la prima per Kim Serandei: clean sheet Sporting Altamarca con il Pro Patria San Felice. Sorride anche il Bagnolo.

GIRONE D Cambia tutto, lassù, nella decima giornata. Il Prato sbaglia completamente il primo tempo, rimonta dallo 0-6 ma si arrende 7-5 sul campo della Vis Gubbio, nuova capolista insieme al Cus Ancona, dominante contro il CTS Grafica. Il Futsal Askl passa a Grosseto e si porta a una sola lunghezza dalla ex battistrada laniera: campionato bellissimo, dove le prime quattro sono racchiuse in due punti. Allungo Sangio in ottica playoff, visto che la Mattagnanese pareggia contro la Lastrigiana. Pari e patta fra Cagli e Grottaccia.

GIRONE E Il big match di giornata porta in auge la History Roma 3Z, che batte lo Sporting Juvenia e lo sorpassa in classifica: doppietta di Cerchiari, decisive anche le reti di Messina, Di Tata e Biasini nel 5-3 al roster di Bagalà. Solo un pari per Fortitudo Pomezia (a Velletri) e Monastir Kosmoto (nel derby con lo Jasna), lo United Aprilia piega il Carbognano ed è in zona playoff. Nella giornata dei pareggi, il terzo è quello fra Real Terracina e Forte Colleferro.

GIRONE F Il Bernalda è l’unica formazione della Serie B ad aver vinto tutte le gare di campionato: Caetano si porta a casa il pallone per il suo hat trick nel 9-4 rifilato ai Leoni Acerra. Ma in testa, anche se con una gara in più, c’è anche il Taranto di Dao, addirittura in doppia cifra contro la malcapitata Alma Salerno. Sipremix Limatola e Futura Matera approfittano subito dello stop dei Leoni Acerra: una una opera il sorpasso, l’altro li aggancia. Poker Futsal Parete.

GIRONE G Lo stop forzato della Chaminade Campobasso permette al Futsal Capurso (tris di Rotondo e Garofalo nel 10-5 al Playled Canosa) di agganciarlo in vetta, seppur con una partita in più. Turno pro Giovinazzo in ottica playoff: i biancoverdi mostrano i muscoli nel derby pugliese contro l’Olympique Ostuni, mantengono a distanza le Aquile Molfetta ok nell’anticipo con il Diaz e scavalcano lo Sporting Venafro, al primo stop in campionato, a Montesilvano, contro il Real Dem. Tre puntoni, infine, per il Free Time L’Aquila.

GIRONE H Il Pro Nissa non si ferma più: Allyson Amantes e Lolo Torres domano 7-5 il Gear Sport, così i giallorossi conquistano il sesto successo consecutivo, rosicchiano due punti a Città di Cosenza ed Ecosistem Lamezia (4-4 nell’anticipo della decima giornata) e si tengono il terzo posto, con un punto di vantaggio sul Bovalino, dominante contro l’Agriplus Mascalucia. Balzo dell’altra squadra di Mascalucia, un solo successo esterno, quello del Akragas contro l’Arcobaleno Ispica.