Serie B, Final Eight: Real San Giuseppe-Massa la finale su Sportitalia

09-03-2019
Serie B, Final Eight: Real San Giuseppe-Massa la finale su Sportitalia

Real San Giuseppe-Città di Massa è la finale della ventunesima Coppa Italia cadetta, in corso di svolgimento al PalaUnimol di Campobasso. Sotto gli occhi del numero uno del futsal nostrano, Andrea Montemurro, e del vice-presidente Gabriele Di Gianvito, i campani di Centonze ribaltano l’Assoporto Melilli, i toscani di Garzelli hanno bisogno nuovamente dei tiri di rigore per avere la meglio sul Be Board Ruvo. Domenica, alle 19, l’ultimo atto della kermesse, in diretta tv su Sportitalia.

REAL SAN GIUSEPPE-ASSOPORTO MELILLI 3-2 (0-2 p.t.)
Vittoria in rimonta per il Real San Giuseppe nella prima semifinale della kermesse molisana. La squadra di Centonze riesce a ribaltare un Assoporto Melilli straordinario nel primo tempo, troppo falloso nella ripresa. L’alta velocità dei siciliani porta subito Cristian Rizzo a rompere un primo tempo nel quale i siciliani impongono il proprio ritmo indiavolato e un Real San Giuseppe che fatica a entrare nel match, ricorre spesso al fallo e a 12’52” dal duplice fischio è già senza bonus. Boschiggia, comunque, ha il suo bel da fare con Calabrese, Rizzo sfiora il 2-0 con una ripartenza, ma il suo diagonale lambisce il palo, super Boschiggia salva su Borsato di piede. A 18″, però, Montefalcone tampona Tarantola: fallo, giallo per il portiere dei campani, tiro libero battuto da posizione defilata e realizzato da Bocci. Finisce 2-0 il primo tempo. Rizzo e Gianino creano sconquassi nella difesa del San Giuseppe anche a inizio ripresa, ma è Galletto a riaprire i giochi. Con il passare dei minuti aumentano i falli, l’Assoporto Melilli a 7’34” è a cinque, il San Giuseppe lo imita a 5’17” dal triplice fischio. Chi va prima al tiro libero è la squadra campana: Manfroi trafigge Boschiggia, riportando il risultato in parità. Poi (ri)sale in cattedra Galletto: il suo splendido diagonale da posizione impossibile tocca il palo ed entra in rete. Nell’occasione viene espulso Cutrali. Anche il San Giuseppe però rimane in quattro, a causa del rosso a Botta, con tanto di secondo giallo e calcio di rigore per il Melilli, ma il tiro di Bocci si stampa sulla traversa. Nessun gol 4vs4, nemmeno quando il Melilli tornare a giocare in cinque. A 2″ dal termine un fallo in attacco di Boschiggia regala il tiro libero a Borsato, che calcia fuori. Un errore che non fa notizia: Real San Giuseppe in finale.



BE BOARD RUVO-CITTÀ DI MASSA 2-4 d.t.r. (1-1 p.t. 2-2 s.t.)
Ancora una volta di rimonta, ancora una volta ai tiri di rigore. Il Città di Massa imita il Real San Giuseppe continuando l’avventura che porta direttamente alla coccarda tricolore, al termine di un’altra autentica battaglia agonistica. Il Città di Massa ha un miglior approccio al match: Linero Garrote all’inizio è croce e delizia-delizia dei suoi: crea sempre superiorità numerica, sbaglia un 2vs1 che avrebbe potuto sbloccare il risultato, porta in vantaggio i toscani di Garzelli con una conclusione dalla distanza. La replica del Ruvo è affidata a Miguel, ci pensa il solito Ciliberti (già autore del primo gol con l’Italpol) a siglare l’1-1 da posizione defilata. Amoruso ci prova con un potente tiro da fuori area, imitato dall’altra parte del campo da Quintin Mayoral, il palo stoppa la massima gioia per Miguel senza che il Ruvo trovi la zampata vincente in mischia. Parità all’intervallo. Il Ruvo ricomincia di gran carriera e solo una superba chiusura di Zoppi nega il vantaggio ai pugliesi. Peccato che sia proprio Zoppi, poco dopo, a deviare nella propria porta un tiraccio di Garcia Rubio. Il Città di Massa è indomito, una caratteristica già ammirata nei quarti con il Cln Cus Molise. Ci pensa proprio Perciavalle, castigatore dei padroni di casa molisani, a rimettere tutto in discussione. Intanto Miguel continua a prendere pali, il Città di Massa termina anzitempo i bonus falli, senza che gli azugrana ne approfittino. La seconda semi termina ai tiri rigori: il Città di Massa segna sia con Linero Garrote che con Bandinelli, il Ruvo (con il possente Pellicani in porta) non ne azzecca nemmeno uno. Il numero 10 dei toscani, ammonito, salterà la finalissima per squalifica.


FINAL EIGHT COPPA ITALIA SERIE B

PALAUNIMOL – CAMPOBASSO

QUARTI DI FINALE – 08/03
1) AOSTA-REAL SAN GIUSEPPE 4-8
2) ASSOPORTO MELILLI-IMOLESE 6-3
3) ITALPOL-BE BOARD RUVO 0-6 a tavolino
4) CLN CUS MOLISE-CITTÀ DI MASSA 4-5 d.t.r.

SEMIFINALI – 09/03
5) REAL SAN GIUSEPPE-ASSOPORTO MELILLI 3-2
6) BE BOARD RUVO-CITTÀ DI MASSA 2-4 d.t.r.

FINALE – 10/03
REAL SAN GIUSEPPE-CITTÀ DI MASSA ore 19, diretta Sportitalia


ALBO D’ORO

1998-99 Arzignano, 1999-00 Perugia, 2000-01 Luparense, 2001-02 Matera, 2002-03 Giemme Reggio Emilia, 2003-04 Bisceglie, 2004-05 Pro Scicli, 2005-06 Canottieri Belluno, 2006-07 Città di Gragnano, 2007-08 Salumi Reca Polignano, 2008-09 BiTecnology Reggiana, 2009-10 Cogianco Genzano, 2010-11 Canottierilazio Futsal,2011-12 Lc Poker X Martina, 2012-13 Paolo Agus, 2013-14 Città di Montesilvano, 2014-15 Block Stem Cisternino, 2015-2016 Odissea 2000, 2016-17 Maritime Futsal Augusta, 2017-18 Petrarca Padova, 2018-2019 ?