Serie B, doppio scontro al vertice. Futsal Askl-Gubbio Social Match

23-11-2019
Serie B, doppio scontro al vertice. Futsal Askl-Gubbio Social Match

L’ottava giornata della Serie B regala due scontri al vertice tutti da seguire, sia nel girone A sia nel B. Torna in campo il Bernalda, una delle due capolista a punteggio pieno della cadetteria, insieme al Città di Cosenza. Merita un occhio di riguarda la sfida ad alta quota fra Chaminade e Canosa.

GIRONE A Più che un derby, un vero e proprio scontro al vertice. La capolista Real Cornaredo, con una partita in più, rende visita a una Domus Bresso che può scavalcarla, con una partita in meno. Avversaria tutt’altro che semplice anche per il Cagliari, nella tana del Carmagnola. Orange Futsal-Lecco mette in palio tre punti preziosi in ottica playoff. Completano il turno gli scontri salvezza Bergamo-Rhibo e Athletic-Videoton Crema.

GIRONE B Di scontro al vertice in scontro al vertice. Anche il girone B ha la sua partitona, si gioca a Merano e vede di fronte la capolista Bubi contro la prima inseguitrice, quel Futsal Cornedo che ha tanta voglia di riprendersi ciò che è stato suo a inizio campionato. Atletico Nervesa, Sedico e Arzignano Team favorite contro Olympia Rovereto, Udine City e Palmanova in una ottava giornata che vive di un derby ad alta quota: Pordenone-Maccan. Canottieri Belluno obbligato a vincere col Futsal Atesina.

GIRONE C Corinaldo in casa, Campello Motors CdM fuori. Il primato si mantiene a distanza: rischiano più i lagunari di Candeo (col Cesena) rispetto a capitan Rotatori e compagnia, contro un Bagnolo che non vince da due gare. Dopo aver dato il primo dispiacere al Mestre, il Faventia cerca un altro colpo grosso, in casa, con il Miti Vicinalis; scontro diretto fra Cavezzo e Sporting Altamarca per i playoff, mentre Sant’Agata-San Felice s’affrontano per uscire dalla zona a rischio retrocessione. Chiude Eta Beta-Aposa,

GIRONE D  Le prime sei racchiuse in cinque punti è un monito per il Prato: la capolista laniera non può permettersi distrazioni nella sfida casalinga con il Cagli, anche perché – in diretta sulla pagina facebook della Divisione – c’è un appetitoso Futsal Askl-Gubbio, rispettivamente seconda e terza della classe. Cus Ancona e Sangio possono approfittarne per i playoff: entrambe in casa, entrambe con avversarie di bassa classifica, Poggibonsese e Atlante Grosseto. Mattagnese e Lastrigiana devono conquistare per forza i tre punti in ottica playoff.

GIRONE E Potrebbe formarsi un terzetto in testa al girone E cadetto. Già, lo Sporting Juvenia riposa, così le lanciate Fortitudo Pomezia e Monastir Kosmoto non possono lasciarsi sfuggire la possibilità di vincere con le laziali Real Terracina e Carbognano. Jasnagor-History Roma 3Z è un match importante per la zona playoff, alla stregua di Forte Colleferro-United Aprilia e San Paolo Cagliari-Velletri, ma per non retrocedere.

GIRONE F Riecco il Bernalda, con una partita in meno ok, ma attualmente in compagnia del Taranto, lassù. Il roster di Volpini è a punteggio pieno e tale vuole restare, Junior Domitia permettendo. Trasferta da prendere con le molle per Dao e soci, a Matera con quel Futura terza in classifica, ma leggermente staccata dal dinamico duo. Leoni Acerra e Sipremix Limatola possono consolidare il piazzamento da playoff, sfruttando il turno casalingo. Derby lucano-thrilling fra un Orsa Viggiano in piena crisi tecnica e quel San Gerardo Potenza alla ricerca del primo successo fra i cadetti.

GIRONE G Chaminade-Playled Canosa: un altro big match è servito. Il lanciato Futsal Capurso potrebbe approfittare della sfida fra la prima e la terza, ma le Aquile Molfetta sono un avversario tutt’altro che comodo. Lo Sporting Venafro gode dei favori dei pronostico, in casa, con la Polisportiva Torremaggiore. Completano il turno: la sfida tutta pugliese di Bisceglie fra Diaz e Giovinazzo (entrambi ad andamento lento) e Olympique Ostuni-Real Dem

GIRONE H Fra il Città di Cosenza e il settimo acuto c’è di mezzo un Gear Sport, ex capolista e ora scesa al terzo posto, staccata di sei punti. L’Ecosistem Lamezia ha una grande chance di cogliere tre punti di platino, anche se il derby col Bovalino nasconde delle insidie. Derby, una parola ad hoc per il lanciato Pro Nissa, di scesa nella Valle dei Templi per incrociare l’Akragas. Match tutto isolano fra Siac Messina e Arcobaleno Ispica. C’è anche Polisportiva Futura-Mascalucia.