Live Match

Serie B, Domus e Cagliari di nuovo in testa. Bernalda e Cosenza a punteggio pieno

24-11-2019
Serie B, Domus e Cagliari di nuovo in testa. Bernalda e Cosenza a punteggio pieno

Dieci in condotta. Tante le capolista dopo otto giornate di Serie B. C’è chi torna lassù, chi si conferma, perfino chi non gioca e ringrazia per risultati altrui. E’ il fatato mondo della cadetteria.

GIRONE A  Si ricompone il duo di testa che brillava di luce propria, prima dei turni di riposo. Domus Bresso e Cagliari di nuovo lassù: Di Biasi è decisivo con una tripletta nel 5-2 rifilato al Real Cornaredo nel big match di giornata, la squadra di Podda passa a Caramagna. Tre punti preziosi per l’Orange Futsal nello scontro diretto per i playoff con i Lecco, sorridono anche Videoton Crema e Rhibo nell’ottavo turno.

GIRONE B Strappo in testa al girone B cadetto. Beregula fa doppietta e festeggia i 200 gol con la maglia del Bubi Merano, che s’impone di misura sul Futsal Cornedo ed è primo con 4 punti di vantaggio sull’Arzignano Team, ok d’autorità col fanalino di coda Palmanova. Il derby si tinge di neroverde: il Pordenone batte il Maccan e aggancia proprio il Cornedo al terzo posto. Stop inatteso per l’Atletico Nervesa a Udine, esultano Olympia Rovereto e Canottieri Belluno.

GIRONE C Scoppia la coppia al vertice del girone C, (ri)formatasi soltanto una giornata fa. Già, il Corinaldo non va oltre il pari casalingo col Bagnolo e lascia strada al Campello Motors CdM. Immediato riscatto dei ragazzi di Candeo: doppio Marinio Aalders, 6-0 ai danni del Futsal Cesena. Sul gradino più basso del podio si forma una coppia, perché il Miti Vicinalis mostra i muscoli al Faventia e lo aggancia. Clean sheet Sportinga Altamarca, Pro Patria di misura, colpo esterno dell’Aposa.

GIRONE D La capolista è sempre la stessa, a cambiare sono le inseguitrici. Il Prato segna cinque reti al Cagli, che valgono la quinta vittoria di fila. E ora i lanieri hanno due punti di vantaggio sul tandem Vis Gubbio-Cus Acona: gli uni corsari ad Ascoli contro il Futsal Askl nel Social Match trasmesso sulla pagina facebook della Divisione, gli altri vanno in doppia cifra con la Poggibonsese. La Sangio rallenta pareggiando in casa nel derby toscano con l’Atlante, la Mattagnanese fa di peggio, perdendo sul campo del Grottaccia. Bene la Lastrigiana.

GIRONE E Lo Sporting Juvenia vince senza giocare. Fortitudo Pomezia e Monastir Kosmoto non approfittano per niente del turno di stop della formazione di Bagalà: il roster di Esposito pareggia in casa col Real Terracina, i sardi si fermano con il Carbognano. Alla fine è un turno pro History Roma 3Z, corsaro sull’isola, vincente contro lo Jasna e secondo col Pomezia, a -2 dalla vetta. Blitz United Aprilia a Colleferro, idem per il Velletri in terra sarda col San Paolo Cagliari.

GIRONE F Bernalda e Taranto sempre a braccetto del girone F. Bidinotti e Bocca si ripetono nell’8-4 della capolista a punteggio pieno allo Junior Domitia, Dao si porta a casa il pallone per il suo hat trick nel 5-3 della squadra di Bommino a Matera, col Futura. Dietro il duo di testa, ancora staccato di cinque lunghezze, ci sono i campani del Leoni Acerraok con l’altra squadra di Matera, il Real Team. Successi casalinghi per Sipremix Limatola e Orsa Viggiano.

GIRONE G Con tre reti per tempo (e una doppietta di Vaino) la Chaminade Campobasso regola 6-4 il Playled Canosa nello scontro al vertice della ottava giornata, restando a +3 da quel Futsal Capurso che piega le Aquile Molfetta, nell’altra partitissima, tutta pugliese. Cinquina Sporting Venafro alla Polisportiva Torremaggiore, bene anche il Giovinazzo, l’unica formazione a fare punti in trasferta, con tanto di clean sheet a Bisceglie contro il Diaz. Ostuni di misura sul Dem.

GIRONE H Come il Bernalda nel girone F, il Città di Cosenza è l’altra capolista a punteggio pieno. Il player manager dei Lupi, Chiappetta, è il mattatore – con 5 reti – del big match contro il Gear Sport, vinto con un eloquente 10-4. Ecosistem Lamezia, comunque, in scia della battistrada grazie all’importante successo con il Bovalino. Successi esterni anche per Pro Nissa – che continua la sua scalata col blitz sul campo dell’Akragas – e Arcobaleno Ispica, nel derby di Messina.