Serie B, Chiuppano e Sala: solo grandi successi. Futura, primo stop

14-11-2020
Serie B, Chiuppano e Sala: solo grandi successi. Futura, primo stop

Quinta giornata di Serie B in sette degli otto raggruppamenti che compongono la variegata cadetteria. Il rientrante Chiuppano prosegue il suo percorso netto, Sala Consilina in forma smagliante, l’Eur Massimo si riprende quella vetta dopo ora la Polisportiva Futura non è più in solitaria, bensì con una “cugina”.

UNA SOLA partita nel girone A: l’Elledì Fossano doppia l’MGM 2000, torna al successo pieno, avvicinandosi ora alla vetta, distante una sola lunghezza. Nelle tre partite del girone B spicca la vittoria di un Chiuppano già rullo compressore: 4 partite, 12 punti; bene Belluno, derby friulano al Maccan Prata. Tre incontri e altrettante capolista nel girone C: Reggio Emilia completa un’ottima settimana, si aggiudica il big match con l’Arpi Nova e adesso passa a condurre, insieme a quel Fossolo ok con il Bagnolo e un Modena Cavezzo a punteggio pieno dopo dopo il clean sheet nella trasferta toscana con la Lastrigiana. Nel girone D sabato di “riposo”.

CAMBIA PADRONE il nel girone E, o meglio riecco lassù l’Eur Massimo, dominante col Forte Colleferro, a differenza di una Fortitudo Pomezia sorpresa dalla History Roma 3Z, alla prima uscita stagionale. Bene Velletri e Jasna. Nel girone F atto di forza della capolista Sportinga Sala Consilina. Che non ha problemi a superare l’ostacolo Alma Salerno. Dominanti l’Ecocity Cisterna di Maina e l’AP, di misura lo Sportak San Nicola, il Città di Potenza regola i Leoni di Acerra. Nel girone G l’Itria non approfitta dello stop forzato del Bitonto rallentando a Sammichele, il Torremaggiore passa ma soffre più del previsto a Venafro con uno Sporting in partita dall’inizio alla fine. Galeotta la quinta giornata per la Polisportiva Futura, battuta (per la prima volta) in casa da un Arcobaleno Ispica in gran forma e ora agganciata in testa alla classifica del girone H  da Catanzaro, di misura nel derby col Lamezia. Risultati completamente differenti per le due squadre di Augusta: il Megara cala il pokerissimo e mantiene la porta anche inviolata col Luce, Real sgambettato dall’imbattuto Città di Palermo; CAnicattì-Mascalucia senza vincitori né vinti.