Live Match

Serie B, Bernalda-Taranto vale una fetta di A2. Askl-Prato Social Match

01-02-2020
Serie B, Bernalda-Taranto vale una fetta di A2. Askl-Prato Social Match

Bernalda-Taranto catalizza la quattordicesima giornata del campionato di Serie B. Ma anche Futsal Askl-Prato ha un suo perché, tanto da essere un Social Match che verrà trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook della Divisione C5.

GIRONE A Due super match di grande importanza nella quattordicesima giornata. Le prima quattro a confronto. La capolista Cagliari non può sbagliare con un Real Cornaredo quasi all’ultima spiaggia in ottica promozione diretta. Domus Bresso alle prese con la competitiva Orange Futsal. Potrebbe essere un turno pro Carmagnola per i playoff, ma l’Ossi di questo periodo è in formissima, l’unica capace di sconfiggere la prima della classe. Completano il turno la sfida tutta lombarda Lecco-Videoton Crema e lo scontro salvezza Bergamo-Athletic.

GIRONE B E’ all’asciutto da due turni, deve tornare a correre per non essere riacchiappata: con questi intenti il Bubi Merano vola ad Arzignano, a difesa della vetta. In trasferta anche un lanciato Pordenone, al confronto tutt’altro che agevole – sulla carta – con il Sedico. Altra sfida interessantissima è quella fra Atletico Nervesa-Cornedo: un po’ derby, un po’ snodo playoff. Che potrebbe favorire il Maccan Prata, se dovesse confermare i pronostici con il Palmanova. Un Udine City in grande spolvero va a caccia della continuità col Canottieri Belluno, Olympia Rovereto-Futsal Atesina a chiudere.

GIRONE C Turno, almeno a bocce ferme, favorevole a un Campello Motors che, comunque, deve riscattarsi con il tranquillo (ma non troppo) Aposa dopo la sconfitta nel derby con il Miti. Corinaldo in casa sì, ma con il pericoloso Sporting Altamarca. Insidia derby per il Faventia contro il Cesena, Il Miti Vicinalis chiede strada al Cavezzo, stesso discorso in ottica per i playoff per l’Eta Beta, fra le mura amiche, contro il pericolante Sant’Agata. C’è Bagnolo-Pro Patria.

GIRONE D Il Vis Gubbio non dovrebbe avere particolari problemi a rimanere in testa, vista l’impegno peraltro casalingo con il fanalino di coda CTS Grafica e sogna di allungare almeno sul Prato, impegnato nel big match di Ascoli. Più morbido, sulla carta, l’avversaria del Cus Ancona, la tranquilla Lastrigiana. Sangio favorita con il Grottaccia, così come la Mattagnanese attesa dalla sfida tutta toscana con la Poggibonsese. Atlante Grosseto-Cagli completa il turno.

GIRONE E La Fortitudo Pomezia difende il primato in casa con lo Jasna, mentre lo Sporting Juvenia va sull’isola a caccia del tesoretto col fanalino di coda San Paolo Cagliari. L’ambizioso Monastir Kosmoto farebbe un grande errore a sottovalutare il Real Terracina. History Roma 3Z a Velletri per fare bottino pieno e agganciare lo United Aprilia, fermo per il turno di riposo. Chiude Forte Colleferro-Carbognano.

GIRONE F E venne il giorno di Bernalda-Taranto, uno scontro al vertice forse decisivo per la promozione diretta, visto il ritmo infernale delle capolista: all’andata vinsero i lucani, che con un pari potrebbero giocarsi il bonus in caso di arrivo a pari punti. Torna in campo il Limatola, in casa, col l’Orsa Viggiano, Leoni Acerra-Futura Matera importante sfida playoff, il Parete riposa così il Real Team Matera può staccarlo, San Gerardo Potenza permettendo. Junior Domitia-Alma Salerno completa il turno.

GIRONE G Carpe diem Capurso: battere lo Sporting Venafro non vorrebbe dire solo confermare la propria forza, ma anche mettere pressione a un Giovinazzo fermo in sosta forzata. Chaminade Campobasso costretta a superare l’ostacolo Free Time L’Aquila per non essere risucchiata dalla bagarre playoff: Aquile Molfetta e Playled Canosa, infatti, possono sfruttare gli impegni casalinghi (con Dem e Torremaggiore) per consolidare il posizionamente che permetterebbe alle due pugliesi di proseguire l’annata nel post regular season. Sfida tutta pugliese fra Diaz e Ostuni.

GIRONE H Dopo il successo nello scontro diretto, il Città di Cosenza non sembra avere più rivali e sbarca sull’isola per confermare la sua supremazia anche con l’Arcobaleno Ispica. Il Pro Nissa riposa, così Gear Sport e Lamezia possono sorpassare i giallorossi, non prima si aver sconfitto, rispettivamente, le siciliane Akragas e Siac Messina. Completano il turno Mascalucia-Bovalino e Polisportiva Futura-Agriplus Mascalucia.