Serie B, Bernalda-San Gerardo Social Match. Girone E, è scontro al vertice

26-10-2019
Serie B, Bernalda-San Gerardo Social Match. Girone E, è scontro al vertice

Uno scontro al vertice nel girone E fra squadre che hanno saputo soltanto vincere in questo scorso di stagione. Una sfida che vede impegnata il lanciato Bernalda nell’incontro tutto lucano con il San Gerardo Potenza, nel Social Match trasmesso sulla pagina facebook della Divisione C5. I due spunti da tenere in considerazione più degli altri nella quarta giornata del campionato cadetto, sono serviti.

GIRONE A C’è la Lombardia nel destino delle due nuove capolista. Domus Bresso e FF Cagliari difendono per la prima volta il primato: una in trasferta nella sfida regionale in terra orobica con il fanalino di coda Bergamo La Torre, l’altra in casa con il Videoton Crema. Oranges Futsal e Real Cornaredo, invece, devono reagire immediatamente: chi, come i ragazzi di Patanè, in casa contro un Ossi San Bartolomeo ancora all’asciutto di punti; chi, come i ragazzi di Fracci, contro un rivale ostico, soprattutto in casa, il Carmagnola. Lecco-Rhibo: tanta voglia di scappare via dalla zona pericolosa.

GIRONE B Il duetto di testa gioca in trasferta: classifica alla mano rischia più il Maccan Prata contro l’Atletico Nervesa rispetto a un Futsal Cornedo pronto a mettere la quarta con l’Udine City. Fuori casa anche l’imbattuto Bubi Merano con il pericoloso Sedico. Arzignano Team e Pordenone hanno dato loro il fattore campo per sostare nei piani alti della classifica, a patto che superino entrambi gli ostacoli denominati Canottieri Belluno e Futsal Atesina. In coda Palmanova-Olympia Rovereto potrebbe valere già tanto in chiave salvezza.

GIRONE C Avversarie da tre punti in 4 turni per quella strana coppia Corinaldo-Campello Motors Mestre, una attesa dalla sfida casalinga contro il Pro Patria San Felice fresco di (prima) vittoria, l’altra di scena sul campo di un Bagnolo che non sta ripetendo i risultati ottimali della passata stagione. Lo Sporting Altamarca deve riscattarsi con l’Eta Beta, Miti Vicinalis proseguire la serie positiva aperta con il Cavezzo, Aposa permettendo. Futsal Cesena in casa e con il morale alto contro il Cavezzo. C’è anche Faventia-Sant’Agata.

GIRONE D Il percorso netto della Mattagnanese passa per una sfida non di poco conto, in terra dorica, con il competitivo Cus Ancona, ma per le immediate inseguitrice non che sia sulla carta rose e fiori, visto che Sangio e Lastrigiana s’incontrano in un derby toscano ad alta quota. Insidia Futsal Askl per il Grottaccia. Il Prato è ancora imbattuto ma pareggio troppo, servono i tre punti con il CTS Grafica. Poggibonsese-Cagli e Atlante Grosseto-Vis Gubbio i restanti incontri.

GIRONE E  Il manifesto della quarta giornata è esposto a Pomezia, dove la Fortitudo di Esposito può sfruttare il proprio impianto per staccare l’altra capolista Sporting Juvenia, allenata dall’emergente Bagalà. Occasione da non perdere per il Monastir Kosmoto (capolista a punteggio pieno virtuale, vista la gara in meno e attesa dalla sfida di Velletri) e quel Jasnagora impegnato a Colleferro con il Forte. Si giocano anche San Paolo Cagliari-Roma History 3Z e l’inedita sfida nel regionale fra il Real Terracina e lo United Aprilia. Turno di stop forzato per il Carbognano.

GIRONE F C’è fila dietro la battistrada Bernalda, con ben quattro squadre all’inseguimento della testa della classifica. Le due formazioni di Matera, Real Team (in casa) e Futura (in trasferta) sognano per lo meno di restare a braccetto, non prima di aver sconfitto rispettivamente Futsal Parete e Sipremix Limatola. Idem dicasi per Taranto (sul sempre difficile campo dello Junior Domitia) e i Leoni Acerra nella sfida tutta regionale con un’Alma Salerno che ha cambiato tecnico, affidandosi a De Riggi in luogo di Ugo Cocchia.

GIRONE G Aquile Molfetta-Giovinazzo il clou tutto pugliese della quarta giornata di campionato. Sfida meno complicata, almeno a bocce ferme, per l’altra prima della classe, quel Playled Canosa desideroso di non andare in testa-coda con il Real Dem. L’imbattuta Chaminade Campobasso non può sbagliare contro la Polisportiva Torremaggiore, Futsal Capurso e Diaz Bisceglie determinate a restare in una buona posizione di classifica, a patto che sconfiggano Free Time L’Aquila e Sporting Venafro.

GIRONE H Occasione da non perdere per l’Ecosistem Lamezia Soccer che, in caso di quarto successo di fila, può rimanere al comando a punteggio pieno e, per di più, in solitaria dal momento che il Gear Sport riposa. Il Città di Cosenza (una delle potenziali capolista) punta sul tris in quel di Mascalucia, l’Arcobaleno Ispica ha nel derby siciliano con il fanalino di coda Pro Nissa una ghiotta opportunità di archiviare il kappaò con la battistrada calabrese. Turno all’insegna delle sfide co-regionali, con Polisportiva Futura-Bovalino e Siac Messina-Agriplus Mascalucia.