Serie B, Bubi Merano dominante nell’anticipo. C’è Capurso-Chaminade

06-12-2019
Serie B, Bubi Merano dominante nell’anticipo. C’è Capurso-Chaminade

La decima giornata del campionato cadetto si apre nel segno del Bubi Merano. Al Palestrone di Karl Wolf, la capolista giallorossa non sbaglia, s’impone 6-2 sull’Olympia Rovereto, consolidando il suo primato nel girone B. Sabato tutte le altre.

GIRONE A La sfida a distanza fra Domus Bresso e Cagliari continua con l’alternanza. Il coefficiente di rischio, sulla corte, è più alto per gli uomini di Battaia (in casa sì ma col sempre pericoloso Rhibo) rispetto al roster di Podda, in trasferta, ma in terra bergamasca. Il Real Cornaredo riposa, un’occasione per l’Orange Futsal, occhio però alla sfida tutta piemontese con il Carmagnola. Completano il turno Athletic-Lecco e Ossi San Bartolomeo-Videoton Crema.

GIRONE B Il Pordenone scende in campo sapendo già del risultato del Bubi, anche se strafavorito con il Palmanova, uno dei fanalini di coda del girone B. Sedico-Atletico Nervesa la partita più interessante, importante per la corsa ai playoff, ma indirettamente un’occasione per l’Arzignano Team, Udine City permettendo. Cornedo in calo ma col favore dei pronostici con l’Atesina, c’è anche Canottieri-Maccan Prata.

GIRONE C Il Campello Motors deve sbrigare una pratica alquanto rognosa se vuole rimanere in testa al campionato, perché lo Sporting Altamarca è un’avversaria da prendere davvero con le molle, dal coefficiente di difficoltà maggiore rispetto all’Eta, avversaria dell’inseguitrice Corinaldo. Miti Vicinalis e Faventia possono proseguire la corsa che dà diritto al post regular season a braccetto, non prima di aver superato gli ostacoli Sant’Agata e Bagnolo. Futsal Cesena-Aposa e Pro Patria San Felice-Cavezzo a chiudere.

GIRONE D  Cus Ancona e Vis Gubbio hanno operato il sorpasso sul Prato e ora difendono la posizione in trasferta: i dorici contro una Sangio da playoff, gli eugubini con un Grottaccia che veleggia per il momento in acque tranquille, mirando all’orizzonte i playoff. Il derby col Grosseto è da vincere a tutti i costi per un Prato costretto ad archiviare in fretta la sconfitta con tanto di prestazione dai due volti con il Gubbio. Un Futsal Askl in salute riceve la pericolante Poggibonsese, Lastrigiana e Mattagnanese devono aumentare il passo per ridurre il gap con la zona playoff.

GIRONE E L’History Roma 3Z si ferma ai box per la sosta forzata, il testa a testa fra Sporting Juvenia e Monastir Kosmoto acquisisce ancora più importante. Anche per una Fortitudo Pomezia attesa da un match sicuramente più comodo, a bocce ferme, in casa col San Paolo Cagliari. Lo United Aprilia sbarca sull’isola con l’idea chiara di battere anche lo Jasna e tenersi stretta la posizione che garantirebbe quel post regular season che dista quattro lunghezze per Carbognano e Terracina, impegnate in uno scontro diretto da tenere in considerazione. Forte Colleferro-Velletri hanno altri obiettivi, devono mettere al sicuro una salvezza attualmente tutt’altro che scontata.

GIRONE F L’unica capolista a punteggio pieno di tutta quanta la Serie B deve dimostrare nuovamente tutto il suo potenziale: già, la trasferta del Bernalda sul campo di una Sipremix Limatola da tre successi di fila e nel suo pieno magic magic. Taranto (che riposa) spettatore molto interessato. Futura Matera e Leoni Acerra (in casa con lo Junior Domitia) devono presenziare il fortino costruito nella zona playoff, soprattutto i lucani. Che rischiano di essere agganciati dal Parete. Il derby lucano Orsa Viggiano-Real Team Matera e la sfida salvezza Alma-Salerno-San Gerardo Potenza chiudono il quadro della giornata.

GIRONE G  Partite giocate diverse ma stessi punti. Futsal Capurso-Chaminade Campobasso lo scontro al vertice che vale la vetta in solitaria del girone G, anche se i molisani hanno una gara in meno rispetto ai pugliesi. Big match ma non solo, visto che Sporting Venafro-Giovinazzo mette in palio punti pesanti per i playoff e potrebbe rilanciare le ambizioni delle Aquile Molfetta, che pregustano un sabato di festa nel caso in cui dovessero avere la meglio nel derby di Ostuni. Derby, una parola che accomuna anche Free Time L’Aquila-Real Dem e Diaz Bisceglie-Playled Canosa.

GIRONE H Chissà se l’imbattuto Città di Cosenza resterà solo in testa al campionato, in caso di successo con l’Agriplus Mascalucia. Già, c’è Ecosistem-Pro Nissa e l’altra capolista Lamezia sa bene dell’ottimo stato di forma in cu versano i giallorossi. Il Bovalino riposa, per il Gear Sport l’occasione da non perdere con il pericolante Arcobaleno Ispica. Completano il turno: la sfida tutta siciliana fra Akragas-Mascalucia e Siac Messina-Polisportiva Futura.