Serie A2: Villorba, Real San Giuseppe e Melilli a difesa di un primato in solitaria

01-11-2019
Serie A2: Villorba, Real San Giuseppe e Melilli a difesa di un primato in solitaria

Ogni girone di Serie A2 ha la sua capolista, che difende per la prima volta in stagione un primato in solitaria. Futsal Villorba, Real San Giuseppe e Assoporto Melilli, tre battistrada di cui una sola dal percorso netto.

GIRONE A Impegno di quelli belli tosti per il Futsal Villorba, grande rivelazione di questa prima parte di stagione con la sua “dupla” terribile formata da Packy Del Gaudio e Igor del Del Piero: i ragazzi di De Martin ricevono in casa la fortissima Imolese, che sta pareggiando un po’ troppo, però, finora. Tre inseguitrici possono operare il sorpasso in caso di rallentamento dei trevigiani: l’attacco esplosivo del Carrè Chiuppano ha portato soltanto due punti nelle ultime uscite e ora deve tornare a fare bottino pieno nel derby contro la discontinua Fenice, Città di Massa-L84 è il clou della sesta giornata, un match fra due roster pronte a spiccare il volo. Interessantissimo il confronto fra Futsal Pistoia e Città di Sestu: alla vigilia i sardi erano favoriti, invece la classifica dice che non è così dal momento che Pippo Quattrini può infilare una incredibile quaterna di successi di fila. Milano spera che la seconda trasferta di fila, sull’isola col Leonardo, sia dall’esito differente rispetto a quella di Aosta. Il Città di Asti deve trovare la retta via, ma i Saints Pagnano sono un ostacolo tutt’altro che semplice da superare. OR Reggio Emilia-Aosta vale tanto nelle retrovie, soprattutto per i ragazzi di Margini, unica formazione insieme al Sestu a non aver ancora mai provato l’ebrezza del successo.

GIRONE B Il Real San Giuseppe vola ad Ariccia per prendere quella bella sestina con una Cioli che sta raccogliendo troppo poco, e al contempo tenere a bada quel terzetto di inseguitrici pronte ad approfittare subito di un eventuale, primo, passo falso del roster di Centonze: Fuorigrotta, Cobà e Tombesi. Flegrei quasi costretti a riaccendersi dopo il black out finale di Ortona anche se l’Olimpus Roma è la rivelazione del girone B, tutt’altra andatura per gli Sharks di scena a Pomezia per centrare il quarto successo consecutivo, proprio come gli abruzzesi di Marzuoli all’Omar Sivori di Cartoceto coi Buldog, in crescita sì ma con due stop alle spalle. Capitolo laziali: il derby con la Roma può lanciare l’Italpol, l’Active punta al tris in casa contro un Tenax Torfit Castelfidardo non proprio al top al forma. Dulcis in fundo, il grande amarcord di Fabrizio Reali, in Serie A con la Lazio e ora sulla panchina del Ciampino Anni Nuovi.

GIRONE C  I rallentamenti della passata giornata hanno prodotto una lunga “fila indiana” dietro la battistrada Assoporto Melilli, attesa da un derby thrilling a Regalbuto, visto che gli ennesi di Rafa Torrejon in casa sono un rullo compressore. In trasferta anche il Real Rogit, di scena sull’isola contro un Real Cefalù lontano parente di quel roster che lo scorso anno stupiva tutti nel girone B, al suo primo anno in A2. La “strana coppia” Cus Molise-Atletico Cassano accomunate anche dalle avversarie, di stampo calabrese: i ragazzi di Sanginario incrociano i destini di un Magic Crati Bisignano che non ha affatto problemi a finalizzare le occasioni da rete ma ha la porta un po’ troppo aperta, i Pellicani di Parrilla al PalaBotteghelle di Reggio Calabria con un Cataforio che sta tenendo un passo da salvezza diretta, nonostante lo stop di Cosenza. Insidia derby per una Virtus Rutigliano sempre brillante fra le mura amiche, anche se il Barletta è reduce dal grande exploit siciliano con il Melilli. Polistena e Manfredonia si affrontano con gli stessi punti in classifica, in coda c’è Futsal Bisceglie-Sammichele, un derby con in palio tre punti pesantissimi: i baresi si sono appena sbloccati ribaltando il Real Cefalù, i nerazzurri devono ancora assaporare il primo risultato utile della stagione.