Serie A2: Villorba, Real San Giuseppe e Melilli in testa ai rispettivi gironi

26-10-2019
Serie A2: Villorba, Real San Giuseppe e Melilli in testa ai rispettivi gironi

Ogni girone ha la sua capolista in solitaria. E’ la conseguenza di una quinta giornata di Serie A2 ricca di colpi di scena, di risultati a sorpresa in ogni raggruppamento e di una sola squadra capace di inanellare una serie positiva di cinque vittorie in altrettanti incontri: un Real San Giuseppe da copertina.

GIRONE A Il secondo pari di fila di un Chiuppano ripreso da un indomito Saints Pagnano, lascia via libera al sorpasso da parte del Futsal Villorba, nuova capolista del girone A. Exploit trevigiano al PalaDante: i soliti noti Del Gaudio e Del Piero griffano il 4-2 al nuovo Città di Sestu di Rino Monti, che inizia nel peggiore dei modi la sua avventura sulla panchina dei sardi. Alle spalle dei ragazzi di De Martin si è formata una coppia, insieme al Chiuppano di Ferraro c’è anche l’imbattuto Città di Massa, corsaro a Mestre con lo spagnolo Lineiro Garrote che apre e chiude il blitz. Riscatto L84: Turello fa la voce grosso col Leonardo, neroverdi sul podio. Si ferma, invece, la striscia positiva del Milano: Gargantini non basta, dopo tre successi di fila i ragazzi di Sau cadono ad Aosta. Imolese e Città di Asti non decollano: il pari della Cavina è da andamento lento. Anticipo su Sportitalia nel segno di Pippo Quattrini: Gisinti Pistoia in terza dopo il successone contro l’OR Reggio Emilia ultimo in graduatoria.

GIRONE B Cambia anche la vetta della classifica del girone B. Parzialmente. Il Real San Giuseppe soffre come nelle previsioni contro un buon Ciampino che paga a caro prezzo l’infortunio di Mario Paz e il rosso a Pina, ma riesce ad avere meritatamente la meglio con la sua immensa qualità: Bico, Volonnino, Duarte e Botta griffano il match del PalaCoscioni e un successo (il quinto in altrettanti incontri) che vale doppio per Centonze. Già, il Fuorigrotta cade per la prima volta in A2 nel bgi match di Ortona, al termine di un incontro pazzesco: Tombesi rock, avanti 4-2 all’intervallo e 5-2 nel secondo tempo, ma ripresa sul 6-6 da Grasso a poco più di minuto dal termine, a decidere una partita mozzafiato ci pensa il migliore in campo, un Dudu Rech elevato al cubo. Fuorigrotta ripresa in classifica proprio dalla Tombesi e da quel Futsal Cobà che conferma l’ottimo stato di forma anche contro una Cioli Feros in difficoltà. Salgono l’Italpol di Ranieri e la sorpresa Olimpus Roma di Budoni, l’Active di Ceppi piega la Roma C5 ottenendo il secondo successo di fila. In coda primo squillo della Lazio di Daniele Chilelli, corsara a Castelfidardo nel segno dei suoi baby terribili.

GIRONE C Succede di tutto nella pazza giornata del girone C di A2. Succede che, dopo 4 vittorie in altrettanti incontri, l’Assoporto Melilli crolla inaspettatamente in casa contro lo scatenato Barletta di Tirapo Sanz, eppure Bosco rimane in testa al raggruppamento. Sì, anche il Cln Cus Molise conosce il suo primo stop in A2, per mano di una Manfredonia che stavolta trova il finale a effetto con un ispirato Ganzetti e archivia le due battute d’arresto di fila. Turno pro Real Rogit e Atletico Cassano: i rossanesi di Tuoto stavolta reggono dall’inizio alla fine e regolano il Futsal Polistena nel derby per un 3-1 che vale la seconda posizione; i Pellicani di Parrilla vincono e convincono contro il Rutigliano agganciando proprio i virtussuni sul podio, insieme ai molisani di Sanginario e quel Regalbuto che in casa è un autentico rullo compressore. Alla fiera del gol si diverte solo il Magic Crati Bisignano. Che, grazie a un ottimo primo tempo, sconfigge il Cataforio nella sfida tutta calabrese, agganciandolo poco fuori dalla zona a rischio. Incredibile, primo, successo, di un Sammichele che toglie il segno meno dalla sua classifica: sotto 1-2 in casa a 40″ dal termine, ci pensa la Provvidenza Gheno a ribaltare un Real Cefalù in crisi di risultati.