Serie A2: Villorba e Leo sorprendono, Cobà trionfa. Melilli, blitz all’esordio

28-09-2019
Serie A2: Villorba e Leo sorprendono, Cobà trionfa. Melilli, blitz all’esordio

I tre gironi che accomunano la Serie A cominciano all’insegna di tanti gol, conferme ma anche sorprese. Come quella di un Villorba capace di sorprendere il più quotato, sulla carta, Città di Asti. La prima giornata, aperta dall’anticipo tutto pugliese che ha visto prevalere la Virtus Rutigliano a Sammichele, si chiuderà con il Monday Night fra Imolese e Milano, in diretta televisiva su Sportitalia.

GIRONE A Copertina gialloblù. I colori del Villorba, perché il Città di Asti non ha mai nascosto, sin da questa estate, il sogno di salire di categoria. Invece, al PalaTeatro, i trevigiani di De Martin sono sempre avanti e operano lo strappo decisivo nella seconda parte di ripresa, con Venier e quel Del Gaudio già top scorer della passata stagione e autore di una doppietta. Al netto del Villorba e aspettando il posticipo, in casa vince solo la Fenice, che ringrazia Caregnato autore del decisivo 3-2 ai danni dell’Aosta. Carrè Chiuppano corsaro a Montecatini con Pedrinho (tripletta) mvp, Lineiro Garrote sbanca il PalaRivalta regalando al Città di Massa uno storico successo in A2 contro l’OR Reggio Emilia. La seconda grande sorpresa della prima giornata arriva dal posticipo sardo. Il Leonardo ruggisce subito, vola 2-0 con Perdighe e Podda, subisce la rete del Città di Sestu con Papù, ma trionfa 5-1 grazie ancora a Podda, Dos Santos e Panucci. Pari e patta fra Saints Pagnano e L84: in evidenza Mejuto da una parte, Edu Dias dall’altra.

GIRONE B Il fattore campo è una variabile positiva in ben 4 occasioni. Derby trionfale per un Futsal Cobà che si affida alla terribile “dupla” Sgolastra-Borsato per annichilire il Torfit Tenax Castelfidardo, con tanto di clean sheet. In terra marchigiana esulta anche il Futsal Fuorigrotta e la sua cooperativa del gol: cinque marcatori differenti sbancano Cartoceto, sconfiggendo la matricola Buldog. Per oltre un tempo e mezzo l’Active Network domina nel punteggio una Cioli che con Marchetti e Raubo rientra in partita nel finale, prima del guizzo decisivo di Marc Cano, che chiude i conti a 18″ dal suono della sirena. Vince di due gol anche l’Italpol, ma il derby col Ciampino è sul 5-5 a 15″ dalla fine, poi Paulinho e Batella regalano i tre punti a Ranieri. La Tombesi Ortona esce fuori alla distanza e con Piovesan, Pizzo e Silveira s’impone sulla Lazio. Nessun pareggio, blitz di Real San Giuseppe e Mirafin, nel segno del dinamico duo Chima-Duarte ed Emer.

GIRONE C Solo due successi in casa. Soffertissimo quello del Real Rogit di Menini, che deve ribaltare due volte un coriaceo Barletta, a cui pesa tantissimo l’espulsione di Maldonado. Dominante quello del Regalbuto: Cobo, Capuano e Martines stendono un Cataforio a cui non basta la rete di Scheleski a giochi ampiamente chiusi. Poi solo blitz: Spampinato spinge l’Assoporto Melilli in casa del Magic Crati Bisignano, che si illude sul 2-0 prima della rimonta dei ragazzi di Bosco, Barichello si mette in mostra anche in A2 e trascina il debuttante Cln Cus Molise a Bisceglie. Ben due i pari: l’Atletico Cassano va tre volte sotto a Manfredonia ma rintuzza sempre gli assalti dei sipontini, il Real Cefalù riacchiappa il Futsal Polistena a 7″ dal termine con il solito Di Maria.