Serie A2, Match Point Petrarca. Cmb e Sandro Abate, impegni severi

05-04-2019
Serie A2, Match Point Petrarca. Cmb e Sandro Abate, impegni severi

Tre, come le giornate al termine dei tre gironi di Serie A2 tutti ancora da vivere. Tre, come i punti che cominciano a pesare come macigni. Tre, come le capolista che devono mantenere le rispettive vette. Una di queste potrebbe anche gioire per la promozione diretta.

GIRONE A Se il Petrarca Padova dovesse aggiudicarsi la partitissima con il Mantova e il Sestu non dovesse fare lo stesso nello scontro diretto in casa della sorprendente L84, il roster patavino sarebbe la prima promossa in A, senza passare dai playoff. Playoff, una parola sfuggita di mano al Città di Asti dopo il 6-0 a tavolino inflitto dal Giudice sportivo in settimana, per la sfida contro l’Ossi: in casa contro il pericolante Leonardo non sono ammessi errori. Villorba-CDM Genova, ultima chiamata per il post regular season, stesso discorso per il Milano, impegnato sull’isola contro l’Ossi. In coda c’è un interessantissimo Bubi Merano-Carrè Chiuppano: praticamente una salvezza da giocarsi in 40 minuti effettivi.

GIRONE B Entrambe sono padrone del proprio destino, ma se il Lido vola a Prato per consolidare il primato, la Tombesi Ortona sa bene che se non batte in casa il Ciampino Anni Nuovi sarà di fatto inutile lo scontro al vertice di settimana prossima. Match quasi decisivo (per i playoff) anche quello in terra siciliana, dove il Real Cefalù riceve la Mirafin per chiudere i giochi relativi al post regular season. Turno pro Cioli Ariccia Valmontone e Virtus Aniene 3Z, Pistoia e Atlante Grosseto permettendo. Roma C5-Olimpus attualmente è un antipasto playout: i giallorossi non possono fare altro che vincere e sperare in un passo falso del Prato per quella salvezza diretta, che i capitolini di Chicco Caropreso sperano di conquistare, non prima di aver superato Ghouati e compagni.

GIRONE C Impegni severi per la prime due della classe, che s’incontreranno soltanto all’ultima giornata. Il Signor Prestito CMB di scena in terra marchigiana, contro un Futsal Cobà quasi fuori da tutto; Sandro Abate in casa sì ma con quel Real Rogit che all’andata giocò un brutto scherzetto ai campioni di Coppa Italia. I tre punti (a tavolino) dell’Atletico Cassano obbligano il Sammichele ad aggiudicarsi il derby di Rutigliano contro una tranquilla Virtus. Salinis pronta a festeggiare la salvezza in caso di successo contro quel Torfit Castelfidardo certo di rimanere in A2: a quel punto sarebbe inutile la vittoria del Barletta contro il Futsal Bisceglie, da tempo ai playout.