Serie A2: Manfredonia e 360GG conservano la vetta. Ora c’è il Polistena lassù

07-11-2020
Serie A2: Manfredonia e 360GG conservano la vetta. Ora c’è il Polistena lassù

L84, 360GG, Manfredonia e Futsal Polistena al comando dei rispettivi gironi dopo la quarta giornata di Serie A2, che ha visto i rinvii a data da destinarsi di Milano-Bubi Merano, Arzignano-Villorba, Aosta-Atletico Nervesa, L84-Saints Pagnano, Nordovest-Sestu, Cobà-Pistoia, Atletico Cassano-Futsal Capurso e Melilli-Cataforio.

PRIMI SQUILLI Nel girone A due soli incontri: in uno primo squillo della Fenice, che trascinata da doppio Marton doma il Prato, senza né vincitori né vinti l’atteso Massa-Mestre. Podda conserva la vetta di un girone B dove salta completamente il fattore campo, al netto del poker della Lazio col Monastir Kosmoto: ci pensa Hurtado a spingere il 360GG sul campo della Roma C5; si sblocca l’Olimpus Roma: Dimas e Ghiotti i corsari dell’isola sarda, Leonardo kappaò. Il colpo grosso del Ciampino con l’Active vale il momentaneo secondo posto dei rossoblù di Reali, colpo esterno anche per Italpol.

IN VETTA al girone C c’è sempre il Manfredonia: doppio Sampaio decisivo contro il Giovinazzo. Riscatto Cus Molise, corsaro in terra marchigiana contro la Tenax, idem per i Buldog Lucrezia a Rutigliano. Settebello Tombesi Ortona. Nel girone D, il Polistena approfitta dello stop forzato del Melilli per superarlo in classifica, sul tandem Maluko-Creaco, grandi protagonisti contro la Gear. Molto bene il Regalbuto di Paniccia: l’Azzurro Palmegiani griffa il successo contro il Bernalda di Cipolla. Tre puntoni in ottica salvezza per l’Orsa Viggiano: Bavaresco mvp a Taranto. Derby calabrese al Cus Cosenza. Nell’anticipo rotondo 7-0 del Napoli col Siac Messina.