Serie A2 femminile, fuga Granzette. Riscatto Virtus Ciampino. Fasano: 8 su 8

Serie A2 femminile, fuga Granzette. Riscatto Virtus Ciampino. Fasano: 8 su 8

Le sei prime della classe non cambiano dopo l’ottava giornata della Serie A2 Femminile, anche se il successo del Granzette, classifiche alla mano, vale di più. Le neroarance sono una delle due battistrada dal percorso netto, insieme al Dona Five Fasano.

GIRONE A Lo scontro al vertice manda in fuga il Granzette: Ansaloni sblocca, Zanetti riporta avanti le neroarancio dopo il momentaneo pari del Duomo Chieri, ancora Ansaloni sancisce il definitivo 3-1, l’ottavo successo in altrettanti incontri e il +4 delle rodigine sulla squadra di Biasiolo. Bene Città di Thiene e Padova negli altri incontri, non quella Noalese sorpresa in casa dal San Biagio, sempre insieme all’Audace Verona (ok nell’anticipo sardo con il Meditteranea) ma tallonata dallo Jasna, corsaro a Firenze.

GIRONE B Il Città di Capena supera a pieni voti l’esame Atletico Foligno, che veniva da due risultati utili di fila prima di incontrare la capolista del girone B. Che ribalta la rete iniziale con Ribeirete prima di prendere il largo. Ma le inseguitrici (non tutte) sono lì: Il Francavilla regola il Civitanova con tanto di clean sheet e rimane  a-3, il FiberPasta Chiaravalle passa agevolmente sul campo del Sassoleone e aggancia una Virtus Romagna in calo, sconfitta nettamente a Perugia. Dorica più vicina ai playoff, convince anche la Sabina Lazio.

GIRONE C  Il triello continua. Coppa d’Oro, Virtus Ciampino e Vis Fondi proseguono la corsa in testa, vincendo in maniera differente. Catrambone e compagnia escono fuori alla distanza e regolano la Woman Napoli, le giallorosse si riscattano rifilando una cinquina alla FB5 Team Rome con tanto di clean sheet, un gol di Kota permette alle fondane di domare un coriaceo Real Praeneste. Dietro quelle terribili tre, il vuoto: rallenta anche il Castellammare, fermato sul pari dal Frosinone. Best Sport dominante sulla BRC, il primo punto in A2 dell’Olympia Zafferana e con il PMB.

GIRONE D Tutto invariato lassù. La solita Moreira spinge un Dona Fasano che vola sul 3-0 a fine primo tempo e chiude agevolmente nella ripresa la sfida col Taranto, salendo sull’ottovolante di successi. Molfetta e Royal Team Lamezia, comunque, sono sempre lì: le ragazze di Iessi partono male ma finiscono benissimo contro il Progetto Sarno, la squadra di Carnuccio passa di misura a Talsano. Tre punti pesanti per il Venus Lauria nello scontro diretto da playoff contro il Futsal Nuceria, il Futsal Irpinia deve aspettare il suo della sirena per domare una coriacea Salernitana e salire al quinto posto. In coda il Rionero sconfigge la Woman Futsal Club e la scavalca in classifica.