Serie A2, L84 in testa da sola. Pareggio fra Cobà e Manfredonia

06-03-2021
Serie A2, L84 in testa da sola. Pareggio fra Cobà e Manfredonia

Dopo il successo della Roma nel derby del PalaGems, sabato 6 sono andati in scena altre diciotto gare della diciottesima giornata di Serie A2, che hanno cambiato il volto dell’alta classifica del girone A.

FESTA TRIPLA infatti per la L84. I noroverdi fanno la voce grossa nello scontro al vertice contro l’Atletico Nervesa, ma prendono punti nei confronti di un Arzignano che non va oltre il pari interno nel derby con la Fenice e anche di un Città di Massa doppiato in casa dal redivivo Saints Pagnano. Vincono Milano e Città di Mestre. Nel girone B si aspetta solo l’aritmetica promozione dell’Olimpus Roma. Nel frattempo il Ciampino Anni Nuovi regola il 360GG grazie a un Pina elevato al quadrato. 4-2 è il risultato anche di Mirafin-Sestu: tre puntoni d’oro per i capitolini, che abbandonano l’ultimo posto. Pari e patta fra Leonardo e Italpol.

SI SCRIVE pareggio, si legge, Futsal Cobà. L’1-1 nel big match girone C contro il Manfredonia mette gli Sharks in una posizione privilegiata. Già, la squadra di Antonio Ricci è sempre a -5 con due partite in meno, ma in caso di arrivo a pari punti avrebbe gli scontri diretti coi sipontini favorevoli. Al terzo posto si forma una coppia: la Tombesi non sbaglia col Futsal Capurso e aggancia un Cus Molise battuto a Cassano dall’Atletico. Prezioso successo dei Buldog col Giovinazzo, unico blitz quello di un Pistoia corsaro a Castelfidardo. Nel girone D il Futsal Polistena sfrutta soddisfacente trasferta di Taranto per prendere tre punti a un Napoli che giocherà il 2 aprile l’importante sfida con il Bernalda: nel girone D Cosenza e Regalbuto consolidano le rispettive posizioni da playoff: In coda il Bovalino supera e stacca il Gear in classifica agguantando l’Orsa, secondo successo stagionale per il Siac Messina, ok col Cataforio.