Serie A planetwin365, Napoli e Italservice in semifinale, l’AeS a gara-3

04-05-2019
Serie A planetwin365, Napoli e Italservice in semifinale, l’AeS a gara-3

Gara-2 dei quarti di finale scudetto ci consegna Italservice e Lollo Caffè in semifinale scudetto – opposte nel tabellone, la prima prende la vincente della sfida fra Rieti ed Eboli, la seconda attende la bella di AcquaeSapone-Maritime -. Il Pesaro regola infatti la Came in Veneto, mentre il Napoli batte in rimonta la Meta Catania, grande rivelazione della stagione. Infine, in diretta su Sportitalia, l’AcquaeSapone stende 0-4 il Maritime riprendendosi il fattore campo: il 7 maggio alle 20 la “bella” al PalaRoma contro i siciliani. Domenica si chiude il programma di gara-2, con Feldi Eboli-Real Rieti in diretta su PMGSport Futsal a partire dalle 20.

CAME-PESARO Il programma gare è aperto da Came-Pesaro. A Dosson sbloccano la partita i padroni di casa dopo neanche due minuti con De Matos, poi in superiorità numerica per l’espulsione di Japa Vieira per somma di ammonizioni (a fine gara saranno ben 7 i gialli sanzionati alla Came, più un altro rosso a Bertoni) l’Italservice trova il pari con Marcelinho. Nella ripresa Tonidandel suona la carica al settimo e nuovamente con l’uomo in più per il già citato rosso diretto a Bertoni, Borruto allunga sul 3-1. La qualificazione prende la direzione di Pesaro, con Canal e Marcelinho che segnano nuovamente per il definitivo 1-5. Il Pesaro è la prima semifinalista della Serie A 2018/2019, rispettando il pronostico e battendo per la quinta volta in altrettanti incontri in stagione la Came.

MARITIME-ACQUAESAPONE Il Maritime aveva sparigliato le carte in gara-1, prendendosi il fattore campo al PalaRoma di Montesilvano contro i campioni d’Italia dell’AcquaeSapone. Feriti nell’orgoglio Mammarella e compagni hanno reagito da grandi campioni, andando a vincere al PalaJonio di Augusta, nella partita più delicata dell’intera stagione, avendo un solo risultato a disposizione, la vittoria. Dopo 4′ la sblocca Lukaian, poi nonostante il portiere di movimento – arma che al PalaRoma aveva fatto malissimo all’AcquaeSapone – il muro abruzzese resiste. Nella ripresa l’avvio porta la firma di Calderolli, che buca Dalcin per il raddoppio dell’AcquaeSapone. A due minuti e mezzo dalla fine, col portiere di movimento inserito, Caio stende Jonas davanti alla porta vuota del Maritime: rosso inevitabile e con l’uomo in più Coco segna il 3-0. A 50” dalla fine c’è gloria anche per Murilo che cala il poker definitivo. L’AcquaeSapone tira così un sospiro di sollievo, portando la serie a gara-3: la bella si giocherà il 7 maggio al PalaRoma.

META CATANIA-NAPOLI Grande primo tempo della Meta Catania, che mette alle corde il Napoli, volando addirittura sul 3-0. La gara la sblocca dopo 8′ Duda Dalcin e al quattordicesimo è l’ex Maritime Davide Spampinato a trovare la via del raddoppio. Il Napoli è più che vivo e crea occasioni senza però riuscire a finalizzarle, come al sedicesimo il tiro libero sbagliato da Duarte. Al diciottesimo è Constantino a finalizzare la ripartenza mortifera di Musumeci, ma a 30” dalla sirena Dimas rimette in partita gli azzurri con una gemma che vale il 3-1. Nel secondo tempo ancora Dimas va in gol approfittando di un errore di Ernani: dopo appena 13” della ripresa è 3-2. Il Napoli si getta così in avanti alla ricerca del gol che varrebbe la semifinale, ma Pérez compie almeno 4 parate molto importanti, tenendo la Meta avanti di una rete. A tre minuti e mezzo dalla fine, però, una perla di Chano regala il meritato pareggio ai campani che non si voltano più indietro. La Meta è infatti costretta a inserire il portiere di movimento e prima Mancha e poi allo scadere De Luca regalano il successo ai partenopei. Napoli seconda semifinalista, che attende la vincente di AcquaeSapone-Maritime. Eliminata a testa alta la Meta Catania Bircocity, grande rivelazione della stagione.