Serie A planetwin365, miracolo Arzignano sul Pesaro. Bene il Civitella

16-03-2019
Serie A planetwin365, miracolo Arzignano sul Pesaro. Bene il Civitella

Nel sabato che manda in archivio anche la 19ª giornata di Serie A planetwin365, clamoroso risultato dell’Arzignano che batte il Pesaro all’ultimo respiro, punendo con Salamone il portiere di movimento di Colini inserito dopo il pareggio momentaneo di Amoroso. Nel match di Chieti, invece, il Civitella stende il Latina che, in virtù di questi risultati, mantiene solo due punti di vantaggio proprio sull’Arzignano, che riapre così sorprendentemente la corsa alla salvezza diretta.

REAL ARZIGNANO-ITALSERVICE PESARO: 4-3 (1-2 p.t.)

Clamoroso al PalaTezze. Il Pesaro cade per mano dell’Arzignano, fallendo l’avvicinamento all’AcquaeSapone, ieri steso dalla Feldi Eboli al PalaDirceu. L’Italservice viene battuto in rimonta, subendo il match winner di Salamone a soli 2” dalla fine. Nel primo tempo la squadra di Colini scappa anche sullo 0-2, con il primo gol di Canal dal ritorno dalla squalifica e la rete di Borruto. A 3′ dall’intervallo, però, la rete di Houenou riapre la partita. Nel secondo tempo Amoroso, che aveva fallito anche un tiro libero, pareggia all’ottavo, ma Taborda a 3′ dalla fine sembra riportare i tre punti in zona marchigiana. Il finale di partita regala però la sorpresa che non ti aspetti: a mezzo minuto Amoroso pareggia e a soli due secondi dalla fine Salamone regala l’incredibile gioia all’Arzignano. Vittoria e allungo sulla Lazio, salendo a -2 dal Latina, battuto dal Civitella. Il Pesaro resta invece a -5 dall’AcquaeSapone.

REAL ARZIGNANO: Pozzi, Brancher, Linhares, Motta, Amoroso, Murga, Rosa, Tres, Salamone, Zarantonello, Paulinho, Houenou, Marzotto, Lazri. All. Lopéz

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Tonidandel, Fortini, Taborda, Marcelinho, Del Grosso, Caputo, Salas, Borruto, Canal, Zalli, Borea, Mateus, Gentiletti. All. Colini

MARCATORI: 13’58” p.t. Canal (P), 15’05” Borruto (P), 16’43” Houenou (A), 7’47” s.t. Amoroso (A), 16’54” Taborda (P), 19’28” Amoroso (A), 19’58” Salamone (A)

AMMONITI: Marcelinho (P), Caputo (P), Marcio (A), Amoroso (A), Houenou (A)

ARBITRI: Angelo Galante (Ancona), Salvatore Minichini (Ercolano) CRONO: Simone Tassinato (Padova)

 

CIVITELLA COLORMAX SIKKENS-LYNX LATINA 7-4 (4-1 p.t.)

Al Pala Santa Filomena di Chieti il Civitella stende il Latina rispondendo al successo della Came Dosson sulla Lazio. La squadra di Palusci vince con un netto 7-4 scappando già all’intervallo. E’ Misael a sbloccare la partita dopo neanche un minuto, prima che Juan Carlos infili il gol del pari a metà tempo. La reazione abruzzese è immediata e in un minuto prima Fabinho, poi Titon allungano sul 3-1. Prima dell’intervallo c’è gloria anche per Coco Schmitt. A inizio ripresa, dopo appena tredici secondi, Battistoni riaccende la speranza del Latina, subito spenta dalla doppietta di Titon dopo altri quaranta secondi. Non siamo neanche al primo minuto del secondo tempo e la gara prende un chiaro indirizzo. Ancora Titon va a segno, poi Coco Schmitt dopo la doppia espulsione Horvat-Juan Carlos. La partita è di fatto chiusa: nel finale segnano Edu e Anas, rendendo meno amaro il punteggio, ma non cambiando la sostanza delle cose. Il Civitella sale a 26 punti, alla pari con la Came Dosson , mentre i pontini vedono gli spettri di un Arzignano di nuovo pericolosamente vicino.

CIVITELLA COLORMAX SIKKENS: Mazzocchetti, Galliani, Fabinho, Morgado, Misael, Romano, Curri, Horvat, Coco Schmitt, Di Paolo, Claro, Titon, Pavone, Pieragostino. All. Palusci

LYNX LATINA: Chinchio, Juan Carlos, Battistoni, Edu, Anas, Aiello, Raimondi, Dener, Picallo, Cretella, Pilloni, Lo Cicero, Antonito, Menichella. All. Paniccia

MARCATORI: 00’58” p.t. Misael (C), 9’51” Juan Carlos (L), 11’30” Fabinho (C), 12’30” Titon (C), 17’15” Coco Schmitt (C), 00’11” s.t. Battistoni (L), 00’53” Titon (C), 5’50” Titon (C), 14’20” Coco (C), 16′ Edu (L), 16’40” Anas (L)

AMMONITI: Battistoni (L), Picallo (L), Raimondi (L), Dener (L), Edu (L), Claro (C)

ESPULSI: all’11’ del s.t. Horvat (C) e Juan Carlos (L)

ARBITRI: Nicola Acquafredda (Molfetta), Fabrizio Schirripa (Reggio Calabria) CRONO: Simone Pisani (Aprilia)