Live Match

Serie A planetwin365, anticipi: l’Italservice fa festa all’ultimo respiro. Vincono anche Napoli, Lazio e Meta

09-03-2019
Serie A planetwin365, anticipi: l’Italservice fa festa all’ultimo respiro. Vincono anche Napoli, Lazio e Meta

L’Italservice Pesaro torna alla vittoria in extremis e riduce per il momento a due punti il gap dalla vetta. Al Pala Nino Pizza, negli anticipi della 18esima giornata della Serie A planetwin365, la squadra di Fulvio Colini supera 2-1 una Feldi Eboli in gran forma, grazie al gol del “solito” Borruto, sempre più capocannoniere del campionato. Successo casalingo anche per il Lollo Caffè Napoli, che esce alla distanza e stende 6-1 il Civitella Colormax Sikkens, tre punti che portano i partenopei al terzo posto. La Meta Catania Bricocity ha la meglio 7-4 su un coriaceo Arzignano, che subisce l’aggancio della Lazio: davanti alle telecamere di Sportitalia, i biancocelesti vincono il derby con il Lynx Latina e confermano il loro ottimo momento di forma. Domani, sabato, completano il turno le sfide – entrambe in programma alle 18.30 – AcquaeSapone Unigross-Real Rieti e Came Dosson-Maritime Augusta.

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA AGGIORNATA

ROVESCIATA DA APPLAUSI Dall’arrivo in panchina di Francesco Cipolla, la Feldi Eboli aveva sempre vinto. Nelle Marche i campani confermano il loro ottimo momento di forma e dopo un primo tempo equilibrato passano in vantaggio con Sergio Romano, che batte l’amico e compagno di nazionale Michele Miarelli. I padroni di casa riescono a pareggiare con un altro azzurro, Giuliano Fortini, prima di un finale pirotecnico. Gli ospiti perdono per espulsione Bocao (rosso dalla panchina anche per Guennounna) ma resistono in inferiorità numerica, con l’Italservice che colpisce una traversa. Ma a 36 secondi dalla sirena Titì Borruto tira fuori dal cilindro un’incredibile rovesciata che fa esplodere il pubblico pesarese e regala i tre punti alla squadra di Colini.

NUOVA CASA Nella nuova casa di Villaricca il Lollo Caffè Napoli parte con il piede giusto. Dopo un primo tempo in equilibrio, la squadra di David Marìn dilaga contro il Civitella e si porta al terzo posto, in attesa degli impegni di Maritime Augusta e Real Rieti ma con una partita da recuperare. Dimas sblocca il risultato su rigore e realizza una doppietta, come Salas; di Cesaroni e Chano le altre reti. Il gol della bandiera degli abruzzesi di Palusci lo realizza Titon.

AGGANCIO La Meta Catania soffre forse più del previsto contro l’Arzignano, ma ottiene la quinta vittoria nelle ultime sei partite davanti ai suoi tifosi. La squadra di Salvo Samperi, dopo un primo tempo chiuso sul 4-4, riesce a spuntarla 7-4, con il solito Carmelo Musumeci che firma lo strappo decisivo nella ripresa. Da segnalare, per gli etnei, la doppietta di Amoedo. I biancorossi vicentini, un unico successo in questo campionato, sono raggiunti dalla Lazio, che a sorpresa sbanca 4-2 il PalaBianchini davanti alle telecamere di Sportitalia: alla squadra di Paniccia non basta la doppietta di Juan Carlos, i biancocelesti – dopo l’exploit del Palajonio in Coppa Italia – si prendono tre punti in trasferta grazie a Bizjak, Rocha, la punizione del capitano Chilelli e Gedson.