Serie A femminile: pari Kick Off, Salinis e Montesilvano accorciano

10-03-2019
Serie A femminile: pari Kick Off, Salinis e Montesilvano accorciano

È meno solido il primato del Kick Off dopo la ventiduesima giornata di Serie A femminile: la capolista si fa rallentare dalla Ternana nel remake dell’ultima finale scudetto, Salinis e Montesilvano ne approfittano per ridurre i rispettivi distacchi dalla vetta della categoria regina. Nella seconda domenica di marzo maturano anche i primi due verdetti: Flaminia e Woman Napoli retrocedono in A2.

PIÙ VICINE Dieci gol, tanto spettacolo e un pari che agita le acque dell’altissima classifica in quel di Gorgonzola. Belli e Vieira rispondono a Roda Aguilera e Tampa, la doppietta della classe ’91 brasiliana permette alle Ferelle di chiudere avanti il primo tempo. I due timbri di Nona e la marcatura di Vanin disegnano il sorpasso delle All Blacks a inizio ripresa, ma Lucileia e Bettioli fissano il definitivo 5-5. La Futsal Salinis è a -3 dalla squadra di Russo: Lisi porta in vantaggio l’Olimpus, Presto e Taty griffano il 2-1 in rimonta delle rosanero. È più vicino al trono anche il Montesilvano, che regola il Breganze e continua a stazionare una lunghezza più in basso del roster di Bellarte: al Pala Santa Filomena, la doppietta di Amparo spiana la strada alle abruzzesi, Guidotti e il bis di Dayane suggellano un 5-1 nel quale Rebe segna il gol della bandiera per le venete di Zanetti.

SORPASSO E VERDETTI Il Real Statte, sconfitto 3-2 a Cagliari in uno dei due anticipi del sabato – nell’altro il Grisignano passa 7-1 sul campo della Royal Team Lamezia -, perde il quarto posto a vantaggio del Futsal Florentia. Netto il 9-1 del roster di Colella al Flaminia: Renatinha torna protagonista assoluta con una tripletta, due reti a testa per Aramendia e Fossi; a segno anche Balleri e Jessika per le toscane, Lucchesi allevia il passivo per la formazione di Imbriani, aritmeticamente retrocessa in A2 come la Woman Napoli. Le partenopee cadono anche al PalaGems, dove la Lazio si impone 7-1 e aggancia il Breganze a quota 30: la mattatrice del successo biancoceleste è Antonella Sabatino, quattro volte a segno contro le campane; Ceccobelli, Felicetti e Pinheiro completano il tabellino delle ragazze di Chilelli, inutile per le ospiti il gol di Ribeirete. Blitz pesantissimo del Città di Falconara al PalaDolmen: l’acuto di Ciferni a 2’08” dalla sirena finale gela il Bisceglie e vale l’1-0 con il quale le marchigiane di Neri incamerano il decimo successo in campionato.