Serie A, 7ª giornata: la Meta sfonda nella ripresa. Pesaro di misura sul Petrarca

20-11-2020
Serie A, 7ª giornata: la Meta sfonda nella ripresa. Pesaro di misura sul Petrarca

Nel venerdì di Serie A vittorie di Meta Catania e Italservice Pesaro, rispettivamente su Colormax Pescara e Bernardinello Petrarca Padova. Domani altri due incontri: alle 16 Sandro Abate Avellino-CDM Futsal, alle 18.30 l’attesissimo Came Dosson-Feldi Eboli. Tutte le partite trasmesse da PMGSport Futsal.

 

SERIE A – 7ª GIORNATA
VENERDÌ 20 NOVEMBRE

ITALSERVICE PESARO-BERNARDINELLO PETRARCA 3-2

Il match in prime time è piuttosto tirato: il Pesaro fa la partita, mentre il Petrarca colpisce di rimessa. La gara resta a lungo in equilibrio, anche grazie alle parate di Bastini e a sorpresa, proprio su una ripartenza, è il Petrarca a passare in vantaggio grazie al tocco di Victor Mello al decimo. La reazione di Honorio e compagni è veemente e porta all’immediato pari di Taborda. La partita si accende: Bastini da una parte, Miarelli e un legno dall’altra, tengono invariato il risultato. Al rientro dagli spogliatoio, sul punteggio di 1-1, va in scena l’Andrea Bastini show. Il portiere del Bernardinello para l’impossibile, tenendo inchiodato il risultato sui continui attacchi del Pesaro. A poco meno di 5′ dalla fine è una magia di Giuliano Fortini a portare avanti l’Italservice. Emozioni finite? Per nulla. I veneti mettono il portiere di movimento e trovano il gol con Victor Mello per il 2-2. Ma il Pesaro ha 7 vite: dall’altra parte del campo fallo da rigore e penalty trasformato da Cuzzolino per il definitivo 3-2. Con questa vittoria Colini sale a 14 punti riprendendosi la vetta della Serie A; il Petrarca resta invece fermo a quota 4.

META CATANIA BRICOCITY-COLORMAX PESCARA 5-3

La Meta Catania fatica nei primi minuti di partita nel trovare le giuste misure, poi però va al tiro a ripetizione, con Mazzocchetti chiamato agli straordinari. Sul punteggio di 0-0 e con più di 5′ ancora da giocare, Palusci si gioca la carta del portiere di movimento, sia per allentare la pressione siciliana, sia per provare a creare problemi a Ricordi, sin lì poco più che inoperoso. Il primo tempo, però, si chiude 0-0. Nella ripresa i gol non mancano: al 7′ Messina sblocca l’incontro, ma dopo cinque minuti Arroyo impatta la sfida. Neanche il tempo di festeggiare e dopo il doppio giallo a Rober, è Tomas Baisel a riportare avanti la Meta. Il batti e ribatti prosegue, con l’autorete di Messina che riporta l’incontro in parità. Ma la squadra di Samperi non ci sta e riesce a compiere lo strappo decisivo: Rossetti, con un gran gol da pivot, riporta sopra i rossoazzurri, Suton e Venancio Baldasso allargano il parziale fino al 5-2. A un minuto dalla fine Leandro accorcia le distanze su rigore per il definitivo 5-3. Terza vittoria consecutiva della Meta, Colormax ancora fermo a 2 punti.