Sant’Isidoro, Under 21 sconfitta 6-4 dall’Assoporto Melilli

Sant’Isidoro, Under 21 sconfitta 6-4 dall’Assoporto Melilli

Come succede nella prima squadra in Serie B, succede anche nel campionato Under 21 dove il Sant’Isidoro ha perso in trasferta contro l’Assaporto Melilli per 6-4. Una gara dove i ragazzini di mister Tarantino hanno cominciato bene la gara portandosi sul 2-1, ma non sono riusciti a portare a casa la vittoria. In zona mix ha parlato Federico Scaffidi, preparatore dei portieri del Sant’Isidoro: “La partita di domenica rispecchia molto quello che stiamo facendo con la prima squadra. È un periodo in cui ci tocca ricevere i complimenti dagli avversari e dal pubblico avversario, ma alla fine dobbiamo parlare di una sconfitta. Come ho detto al presidente domenica,mi tocca raccontare una sconfitta quando invece avremmo meritato la vittoria. Non mi piace parlare di sfortuna, ma anche domenica tre pali a portiere battuto e l’ennesimo tiro libero sbagliato, ti fanno riflettere. I ragazzi si impegnano sono certo che al bel gioco si aggiungeranno anche i risultati, vedo una continua crescita in tutti ricordando che molti di loro sono ancora Under 18”.

Mercoledì si torna in campo per la Coppa Italia dove il Sant’Isidoro affronterà al Paladonbosco il Real Cefalù, abbiamo chiesto a Federico Scaffidi se il Sant’Isidoro tiene molto ad andare avanti nella competizione: “Questa è ulteriore possibilità di crescita per i ragazzi. Non abbiamo un obiettivo, ma abbiamo voglia di andare il più avanti possibile e se non sarà così, faremo i complimenti agli avversari e andremo avanti. Domani incontrerò per la terza volta il Real Cefalù. Due anni che non si dimenticano, persone alle quali sono molto legato e alle quali auguro il meglio, nello sport e nella vita. Persone che hanno dimostrato che se credi in qualcosa puoi ottenerla, come nel caso del ritorno al Palatricoli. Oltre che alla dirigenza sono molto legato ai giocatori della prima squadra mentre a livello di Under non conosco quasi nessuno, perché lo scorso anno non li seguivo. Permettetemi di chiudere questa mia intervista facendo i migliori auguri ad Agostino Calatabiano, ragazzo che personalmente non conosco ma mi basta leggere tutti i post nei sui confronti per capire che è un ragazzo speciale. Agostino non mollare!”. Per i sessantaquattresimi di Coppa Italia tra Sant’Isidoro e Real Cefalù arbitrerà il signor Fabio Alfio Sfilio di Acireale.

Manuel Busetta – Area Comunicazione Sant’Isidoro