Sant’Isidoro, un altro sabato nero: ko 8-4 contro il Real Rogit

Sant’Isidoro, un altro sabato nero: ko 8-4 contro il Real Rogit

Siamo ancora qui a commentare un altro sabato nero per il Sant’Isidoro che deve fare i conti con l’ennesimo passo falso della stagione. La sconfitta di Rossano contro il Real Rogit per 8-4 lascia ancora i biancorossi al terz’ultimo posto  a quota 15 punti, ma nonostante tutto la salvezza è ancora possibile quando mancano 4 partite al termine del campionato.

Non inizia bene la partita per i ragazzi di Tarantino che dopo sette secondi arriva la prima doccia gelata con Rodrigo a insaccare subito in rete per l’1 – 0. Un avvio shock per il Sant’Isidoro che non si aspettava di iniziare la gara già in salita, il Real Rogit approfittando dello sbandamento dei loro avversari, prova a cercare il secondo gol, ma la difesa biancorossa riesce a resistere fino a quando Di Carlo su punizione imbecca la zampata di Pisciotta che pareggia i conti per l’1-1. Ma il parziale cambierà subito dopo perché Amodeo riporta la sua squadra sul 2-1 concretizzando in rete l’assist di Marco Metallo. Un’altra doccia gelata per il Sant’Isidoro che però grazie a una sfortunata autorete di un difensore calabrese riesce a portarsi sul 2-2. La partita sale d’intensità e diventa piacevole per il pubblico del PalaEventi, ma allo scadere del primo tempo il Real Rogit guadagna un tiro libero che Rodrigo riesce a sfruttare e chiudere all’intervallo sul punteggio di 3-2. Nel secondo tempo Amodeo decide di fare impazzire la difesa biancorossa con un tunnel su Di Carlo e il dribbling a Lo Piparo il Real Rogit sigla il gol del 4-2. La squadra biancorossa con rabbia cerca la reazione e Leto impegna severamente Zamirton che vola per evitare il 4-3. Con tenacia il Sant’Isidoro prova a sfondare la retroguardia avversaria, ma sembra essere la giornata di Rodrigo che con una veronica salta Moncada e si inventa un gol meraviglioso che permette alla squadra calabrese di allungare ancora il vantaggio sul 5-2. Sale lo sconforto dei ragazzi di Tarantino che sembrano consapevoli che anche questa è un’altra giornata NO, il Real Rogit cerca il gol del punto esclamativo, ma a 6 minuti dalla fine Pisciotta riaccende ancora una speranza segnando il 5-3. Si prova il tutto per tutto, Rodrigo però fa divertire il pubblico di casa e in contropiede cala il suo poker personale per il 6-3. Mister Tarantino mette il portiere di movimento e capitan Leto stavolta riesce a battere Zamirton e porta il parziale sul 6-4. Il Sant’Isidoro va a caccia di miracoli nel finale di gara, ma Metallo per due volte in contropiede cala il sipario terminando la gara con il punteggio finale di 8-4.

“Un’altra sconfitta che allunga questo periodo così buio, ma voglio sottolineare che qui tutti in un momento così difficile stanno dando il massimo.” Esordisce così mister Tarantino “Non c’è un giocatore che non si sta impegnando o che se ne frega, tutti qui stiamo soffrendo ed è giusto dire che questi ragazzi sono da ammirare perché in un campionato difficilissimo, in un momento complicato, loro sono sempre lì a dare battaglia. Ci manca la vittoria ed è vero che stiamo facendo un brutto girone di ritorno, ma sono lo stesso orgoglioso di questi ragazzi perché si vede che stanno dando l’anima. Bisogna comunque dire che nelle ultime partite siamo stati sempre in emergenza, qui nessuno vuole prendere alibi che sono le scorciatoie senza uscita dei perdenti, ma è giusto evidenziare i sacrifici che questi ragazzi stanno facendo, venire a Rossano senza due giocatori come Giordano e Federico in questo momento non ce lo possiamo permettere. Noi schieriamo in campo Juniores come Murò e Romano che sono del 98, poi Bruno che parte nel quintetto è un 97 e questi ragazzi si assumono responsabilità enormi con grande coraggio. Di Carlo e Leto con minutaggi altissimi e Pisciotta che fa una partita a tutto cuore dopo un mese di stop” Infine l’ex tecnico della Mabbonath Juniores lancia un appello per questo finale di stagione ”Visto il girone di andata non ci aspettavamo di ritrovarci così in classifica, però ora siamo qui e dobbiamo restare appesi con le unghie e con i denti fino alla fine e non molleremo mai, lo si legge nei volti dei giocatori e io li voglio ringraziare perché mi stanno dimostrando di tenerci tantissimo”

Ringraziamo mister Tarantino per la sua disponibilità e proprio in queste ore la società del Sant’Isidoro ha appena uscito un comunicato che confermava la sua piena fiducia in lui. Cataforio, Maritime, Cittanova e Corigliano sono diventate le ultime 4 tappe per aggrapparsi ancora alla Serie B. Il Sant’Isidoro si trova momentaneamente terz’ultimo a 2 punti dal quart’ultimo posto occupato per adesso dal Cittanova, ma è giusto ricordare che il decimo posto non garantisce la salvezza perché la peggiore decima dei sette gironi va a disputare i play out contro le terz’ultime. E’ giusto pensare però al presente per finire nel migliore dei modi questo campionato. In casa del Maritime sarà impossibile uscire con almeno un punto, ma le altre sfide sono abbordabili per il Sant’Isidoro a cominciare da sabato prossimo al Paladonbosco contro il Cataforio dove ci si aspetta una grande mano dai fedelissimi biancorossi.

FORZA SANT’ISIDORO

Manuel Busetta – Area Comunicazione Sant’Isidoro