Sanginario ritrova Barichello: “Cln Cus Molise, rimettiamoci subito in gioco”

Sanginario ritrova Barichello: “Cln Cus Molise, rimettiamoci subito in gioco”

Il Cln Cus Molise è in cerca di riscatto dopo la battuta d’arresto incassata sabato scorso nel recupero contro il Corinaldo. Al Palaunimol, calcio d’inizio fissato alle ore 16, arriva il Cus Ancona, avversario ostico da affrontare. La formazione di Marco Sanginario, però, non può e non vuole lasciare ulteriori punti per strada. I campobassani, che ritrovano Barichello dopo la squalifica ma devono fare i conti con le non perfette condizioni di capitan Di Stefano e Ferrante, sono consapevoli delle difficoltà dell’impegno (i marchigiani sono terzi in classifica con 22 punti) ma anche delle loro potenzialità. Del resto, fatta eccezione per un paio di partite, il Cln Cus Molise ha reso la vita dura a tutte le avversarie del gruppo D.

SANGINARIO – Sarà così anche contro l’Ancona come conferma il tecnico dei molisani, Sanginario. “Giocare con una squadra di grande livello come il Cus Ancona è un bene – afferma – perché vogliamo rimetterci subito in gioco dopo la brutta partita e la meritata sconfitta di sabato scorso. In tal senso affrontare una big del girone regala sicuramente stimoli e motivazioni particolari”. In questa stagione quella contro il Corinaldo è stata l’unica partita che avete toppato dal punto di vista della prestazione. “Ci metterei anche Ascoli e Corinaldo appunto. Non a caso sono due squadre che gravitano nella bassa classifica. Probabilmente non abbiamo impattato le gare con la giusta determinazione che in questo campionato è necessaria anche quando giochi contro le squadre che in classifica non hanno tantissimi punti”. Il ko nel recupero contro il Corinaldo non ha scalfito quanto di buono avete fatto fino ad ora in campionato e in coppa Italia. E’ così? “Assolutamente d’accordo. Ci teniamo stretti lo storico accesso alle Final Eight e vogliamo dimostrare contro il Cus Ancona di non essere quelli di sabato scorso, non solo sotto il profilo del risultato ma anche e soprattutto della prestazione”. Calendario alla mano ci sarà poi la trasferta di Faenza. “Sappiamo che da qui in avanti ci saranno tutte partite di altissimo livello. Credo, però, che per noi sia motivo di stimolo. Le affronteremo con la giusta determinazione in modo da portare a casa più punti possibili”.