Sanfilippo e il Real Parco: “rispetto per il Sant’Isidoro, è una grande realtà”

Sanfilippo e il Real Parco: “rispetto per il Sant’Isidoro, è una grande realtà”

Dopo le gioie condivise con la prima squadra e l’Under 21 il Sant’Isidoro si concentra nuovamente sul campionato Juniores dove i “galletti” tra qualche ora saranno impegnati nel match casaligno con il Real Parco di mister Gerino Sanfilippo che abbiamo intervistato ai nostri microfoni.

“La filosofia del Real Parco per quanto riguarda la squadra Juniores è improntata principalmente sul lancio di giovani nel mondo del calcio a 5 federale. Infatti la squadra è composta da giocatori nati dal 1999 in poi. Detto questo il campionato serve sopratutto a far fare loro esperienza per poterli fare poi approdare alle squadre maggiori dello stesso Real Parco, cioè in serie D, dove alcuni di loro giocano già regolarmente  e in C1 dove almeno 2 sono convocati settimanalmente.”

Il vostro campionato è iniziato con un buon pareggio alla prima giornata con il Real Trabia, ma poi cos’è andato storto?

“Purtroppo paghiamo un periodo di assenza per infortunio di alcuni ragazzi e abbiamo giocato diverse gare con soli 5/6 giocatori, oltre naturalmente alla scarsa esperienza di alcuni elementi.”

Cosa pensa del Sant’Isidoro?

“Il Sant’Isidoro è una bella realtà del calcio a 5 nazionale, affermata ormai da tempo. Non l’ho mai incontrato ma sarà un piacere misurarsi con una squadra di tale livello. Chi sono le favorite? Per me le favorite del girone sono Sant’Isidoro e Palermo Calcio a 5 dell’amico Gentile, non ho ancora incontrato l’Eightniners ma sarà sicuramente una squadra all’altezza della situazione e del suo blasone.”

Conosce mister Gallo?

“Non conosco Mister Gallo, sono stato alcuni anni fuori dal “giro” federale dopo gli anni della serie B dell’Opian Zeno con cui vinsi un titolo regionale, e sarà un piacere conoscere personalmente un tecnico bravo ed emergente come Gallo.”