Sammichele, trasferta amara: la squadra di Guarino battuta 5-4 dall’Augusta

Sammichele, trasferta amara: la squadra di Guarino battuta 5-4 dall’Augusta

Trasferta con epilogo amaro per il Sammichele di Guarino, capace di mettere in difficoltà la seconda forza del campionato ma che torna a casa senza punti.

Rinaldi deve rinunciare a Soso squalificato oltre a Diogo infortunato e nello starting five sceglie Liistro, Bagatini, Lelè, Mantelli e Jorginho. Guarino manda Lucho Gonzalez in tribuna e dal 1′ schiera Vallarelli, Grasso, Caio, Pires e Lucas Francini. Nei primissimi secondi di partita è il Sammichele ad andare vicino al vantaggio ma Liistro salva prima su Pires e poi su Francini. Al primo capovolgimento di fronte l’Augusta passa con Bagatini che dai dieci metri batte Vallarelli. Un minuto più tardi azione in fotocopia con ancora Bagatini di sinistro da fuori area: al 3′ megaresi avanti 2-0. La squadra di Guarino dopo aver accusato il colpo riprende a macinare gioco a caccia del pareggio, costringendo i padroni di casa ad esaurire rapidamente il bonus di falli. Al 10′ i direttori di gara concedono il primo tiro libero agli ospiti, con lo specialista Cano che batte Liistro e riapre la gara. Passano soltanto pochi secondi ed è Francini a colpire su assist di Pires in contropiede per la rete del 2-2. La partita è bellissima con continui cambi di fronte e sono nuovamente i padroni di casa a riportarsi avanti con Jorginho bravo a spiazzare il portiere del Sammichele su un rigore concesso per un fallo di mano di Grasso. Nei minuti finali di prima frazione il Sammichele ha una ghiotta occasione per ripareggiare la sfida ma Loschiavone calcia a lato un tiro libero. Si va quindi al riposo sul parziale di 3-2.

Nella ripresa parte meglio la squadra ospite che in apertura trova con Pires il meritato pareggio. Nella parte centrale del secondo tempo il Sammichele cerca di sfruttare Francini come punto di riferimento offensivo, Rinaldi concede qualche minuto di riposo a Jorginho e si affida alle invenzioni di Bagatini nel ruolo di play. Al 33′ Cano dopo un’azione confusa riesce a battere Liistro per il 3-4. Sotto per la prima volta, il tecnico augustano inserisce Lelè come quinto di movimento. Proprio su un errore di transizione degli avversari Pires avrebbe la palla del ko ma il suo tiro da metà campo si spegne lentamente alla destra della porta vuota dei padroni di casa. L’Augusta spinta dalla bolgia del Pala Jonio trova il pari con Mantelli al 37′. Guarino inserisce a sua volta Caio come quinto di movimento per spezzare il buon momento avversario ma al 39′ ancora Mantelli, ancora sul secondo palo, insacca alle spalle di Vallarelli il pallone del 5-4. Negli ultimi sessanta secondi di gara Caio e Cano colpiscono un palo a testa in rapida successione ma a far festa al triplice fischio finale è l’Augusta che grazie a questa vittoria rimane in scia della capolista Cisternino. Tutto invariato nelle zone basse della graduatoria con il Sammichele a -4 dalla Real Dem e a -3 dalla Virtus Noicattaro prossima avversaria degli uomini di Guarino nel turno infrasettimanale di martedì.

Davide Menolascina