Sabato derby con il Catania, la Meta non vuole fermarsi. Vega: “Stiamo bene”

Sabato derby con il Catania, la Meta non vuole fermarsi. Vega: “Stiamo bene”

Non vuole fermarsi la Meta C5. Dopo la vittoria di Matera che ha riacceso la fiamma dell’entusiasmo, la band di Samperi chiede strada anche al Catania C5. Sabato alle ore 16 al Polivalente di S.G.La Punta i puntesi affronteranno il derby contro i rosazzurri con un unico imperativo, quello di non fermare la marcia intrapresa nel 2017. Un filotto di gare e vittorie che potrebbe consegnare un nuovo stimolo e obiettivo alla Meta in vista magari del raggiungimento della zona playoff a salvezza acquisita.

Ritmi alti, velocità e applicazione del particolare: queste le tematiche degli ultimi allenamenti, con il gruppo motivato e volenteroso nell’alzare l’asticella dell’ambizione. Il derby è sempre un derby contro un Catania C5 rinforzato nel morale e nella qualità. Niente di scontato e soprattutto concentrazione massima con alcuni dubbi ma altre certezze per mister Samperi. Girano ancora a parte Baptistella e Vega, mentre Kapa e Messina sono rientrati a pieni giri in gruppo.

Meta che completerà i passi di avvicinamento al derby con una la seduta pomeridiana di oggi e la rifinitura fissata per venerdì, poi convocazioni e ritiro.

“Stiamo bene – afferma lo spagnolo Vega – pensiamo partita dopo partita, ma vogliamo premere sull’acceleratore. La vittoria di Matera ha dato ancor più fiducia e allunga la striscia positiva dopo il successo contro Noicattaro. La Meta deve pensare solo a se stessa, bisogna occuparsi dell’avversario, ma credo che tutte le nostre fortune passino dal nostro essere applicati e concentrati. Baptistella? Giocatore unico e ragazzo fantastico la società ha fatto un grande colpo perché in fondo dal punto di vista tattico era ciò che volevamo per migliorarci”

Attilio Scuderi
Ufficio stampa Meta C5