Ruini carica il Bagnolo: “Ora è il momento della verità, non molliamo”

Ruini carica il Bagnolo: “Ora è il momento della verità, non molliamo”

Se non è il momento della verità..ci assomiglia parecchio. A meno uno dal secondo posto e dopo 6 vittorie consecutive, Bagnolo si prepara ad affrontare una doppia trasferta-terribile, sui campi dell’Ossi San Bartolomeo e del Pistoia. Ne parliamo con mister Manuel Ruini, partendo dal sofferto successo di sabato scorso contro la Poggibonsese.

 

Merito degli avversari o qualcosa non ha funzionato a dovere?

“Sapevamo la partita non sarebbe stata semplice. Poggibonsi è una buona formazione, e come tutte le squadre che si giocano un obbiettivo importante, a questo punto della stagione ha il coltello tra i denti. E’ stata una partita molto piacevole, con una buona intensità. Oltre al merito degli avversari, la mia squadra ci ha messo un pochino del suo, mi riferisco alle 3-4 occasioni non sfruttate per chiudere la partita. Giustamente gli avversari ne hanno approfittato”.

 

Dopo aver subito il pari in modo rocambolesco, a due minuti dalla fine, è emersa la voglia di riprendersi in mano la partita da parte del Bagnolo.

“Questo Bagnolo ha i famosi attributi, con ideali importanti. Non è la prima volta che la squadra mostra queste caratteristiche. La vittoria con Pisa e il pareggio con l’Ossi all’andata, il successo di sabato scorso contro la Poggibonsese, maturati tutti nei secondi finali, non credo siano un caso”.

 

Il primo tempo di Pisa e la rimonta subita dalla Poggibonsese si possono considerare cali di tensione, tutto sommato naturali visto una classifica “tranquilla”?

“In questa fase delicata della stagione nessuna partita è semplice, bisogna imparare anche a soffrire, gestire le fasi con più tranquillità e pazienza. La classifica tranquilla non esiste, abbiamo obiettivi prefissati nello spogliatoio che cercheremo fino alla fine di raggiungere a tutti i costi, contro tutto e tutti”.

 

Ora Ossi e Pistoia in trasferta. Bagnolo come arriva a questo doppio appuntamento?

“Carichi, motivati e consapevoli di ciò che siamo. Affronteremo due partite molto toste, contro squadre che praticano un buon calcio a 5 e che hanno individualità importanti, quindi credo che saranno tutte da vivere”.

 

Al di là dei risultati, ovvero delle 6 vittorie di fila: una cosa che ti è piaciuta e una cosa che non ti è piaciuta del Bagnolo in questa striscia positiva.

“La cosa che mi piace di più è la voglia di vincere sempre, a partire dagli allenamenti. E’ un gruppo con ideali sportivi importanti, che si sta cementando giorno dopo giorno nonostante gli stravolgimenti subiti in estate. Quello che dobbiamo e possiamo migliorare è la concentrazione in alcuni momenti della partita (vedi cali contro Bulls, Pisa e Poggibonsi), e dobbiamo in alcune situazioni essere più tranquilli”.