Rubio si presenta: “Futsal Cobà, regaliamoci tante soddisfazioni”

13-12-2019
Rubio si presenta: “Futsal Cobà, regaliamoci tante soddisfazioni”

Il direttore generale Paolo Magagna presenta Cristian Rubio, nuovo acquisto del Futsal Cobà.

Direttore Magagna, ci presenti questo nuovo atleta del Futsal Cobà e ci parli di lui. In che ruolo gioca e quali sono le sue esperienze e referenze?
“Ho il piacere di presentare ai nostri tifosi e simpatizzanti Cristian Rubio, di ruolo laterale offensivo/pivot, classe 1996. Un giovane calciatore spagnolo senz’altro importantissimo, promettente e reduce da esperienze in Serie A con il Napoli ed il Meta Catania. Ha tutte le caratteristiche che possono servire alla nostra squadra per farci fare un ulteriore salto di qualità e riuscire quindi ad ottenere i traguardi che ci siamo prefissati. Tra di esse, vi sono una notevole vena realizzativa e una grande determinazione, oltre ai crismi del fuoriclasse. Mi aspetto quindi molto da lui e sono certo che saremo ripagati. È un acquisto che va più o meno nel solco di quanto abbiamo già fatto con grande soddisfazione quest’estate, allorché abbiamo sottratto lo sloveno Nejc Hozjan ad una concorrenza numerosa e quotata: Cristian e Nejc sono giovani promettenti, ma già con esperienze importanti alle spalle. Per loro non è difficile prevedere un grande futuro e vorrei che il loro andasse di pari passo col nostro. Colgo infine l’occasione per fare a tutti i migliori auguri di buone feste”.    

Cristian, una piccola tua presentazione di te stesso. come sei arrivato al Futsal Cobà, cosa ti aspetti e cosa pensi di poter mettere di tuo in questa nuova avventura?
“Sono Cristian Rubio Aparicio Gomez e provengo da Cadice in Andalusia, sud della Spagna. Di ruolo laterale offensivo, ma non disdegno altri compiti come per esempio quello di pivot se occorre. Sono molto felice di essere qui e mi sto ambientando velocemente con i nuovi compagni, i quali mi hanno accolto benissimo. Ho già tanta voglia di dare il mio contributo a questa squadra e lo farò alla mia maniera, con determinazione e pericolosità offensiva. Non mi piace restare fuori dal terreno di gioco e sono impaziente di scendere in campo sabato prossimo ad Ortona, so che per noi dopo un bell’inizio sono arrivati momenti un po’ delicati ma ci sta, l’importante è avere la convinzione di uscirne. Anzi, di non avere dubbi al riguardo. Per il Cobà, per i miei compagni e per me è una stagione fondamentale, non possiamo permetterci di uscirne a mani vuote. E vedrete che ce la metteremo tutta per regalare tante soddisfazioni”.