Rubio apre la strada: Cobà, poker nel derby di Castelfidardo

Rubio apre la strada: Cobà, poker nel derby di Castelfidardo

Vittoria di fondamentale importanza quella ottenuta dagli Sharks a Castelfidardo nel derby. Dopo un primo tempo dapprima sfortunato (due legni colpiti) e poi però giocato anche sottotono, il Cobà nella ripresa ha decisamente cambiato marcia e – una volta fatto breccia con Rubio dopo 7 minuti – non ha più lasciato margine agli avversari. La Tenax Castelfidardo però è ben diversa da quella dell’andata, tanto da tenere in scacco il Cobà nel primo tempo. Due pali hanno impedito ai locali di capitolare, è vero, ma l’impressione è stata che gli ospiti avessero un mezzo tempo di gioco più lento e ciò su un impianto di gioco relativamente stretto ha creato non poche difficoltà. Nella ripresa però, anche prima del vantaggio, il Cobà era riuscito a giocare con più reattività e fluidità di manovra. Al 4′ Rubio si ritrova solo soletto davanti al portiere della Tenax, ma avendo visto Silveira a terra dolorante ha preferito sprecare l’occasione spedendo volontariamente fuori il pallone. Ottimo gesto di fair play e la sorte giustamente lo ripaga tre minuti più tardi: stessa azione e stavolta il bomber andaluso (il migliore con Guga e Borsato subito dietro) non perdona. Il vantaggio cambia decisamente le cose, la partita giocoforza si apre e quando occorre c’è sempre un Guga presente che non spreca la prima occasione utile al 12′. Subito dopo fa centro anche Sgolastra su una folgorante ripartenza e si chiude il sipario. Il quarto gol, secondo della Maravilha Paranaense Guga, giunto a fil di sirena con i locali spintisi in avanti col quinto di movimento, vale solo per la statistica. Terzo posto consolidato e missione compiuta. Mentre nel primo tempo – come detto – la poca reattività ha limitato il Cobà, va per contro detto che tutta la gara degli uomini di Campifioriti è stata ineccepibile sotto il profilo difensivo. Ora, martedì gara interna di coppa alle 16 contro l’Italpol e sabato alla stessa ora e sempre al PalaSavelli il big match col Real San Giuseppe.