Rovati si porta a casa il pallone: Cornaredo, tris a Bergamo e porta inviolata

Rovati si porta a casa il pallone: Cornaredo, tris a Bergamo e porta inviolata

Continua la marcia vittoriosa per il Real Cornaredo, che s’impone nel derby lombardo sul campo del Bergamo e conquista il quinto successo in 6 gare di campionato, scavalcando al secondo posto la Domus Bresso (a riposo).

IL MATCH Non è stata però una grande prestazione quella della squadra di Fracci, che ha giocato con meno “fame” e intensità rispetto alle prime cinque gare di campionato e i tre punti sono l’unica nota positiva della giornata. Ne è scaturito un derby lombardo sotto ritmo, nel quale il Real si è cullato per buona parte del vantaggio maturato al 7’ con una bella combinazione che ha coinvolto Gramegna, Scandaliato e il killer Rovati. Nella parte finale di primo tempo il Cornaredo ha sprecato un paio di ghiotte occasioni per raddoppiare, ma anche Bosetti ha dovuto salvare due volte con bravura la sua porta. La ripresa si apre con un miracolo di Bosetti di piede su D’Aria e un’uscita provvidenziale di Valentino su Messineo. Al 29’ Messineo si procura un penalty, che Rovati trasforma per il raddoppio. Passano altri 2’ e Rovati completa l’opera e si porta a casa il pallone per la tripletta personale, con il diagonale chirurgico del 3-0. Negli ultimi 5’ il Bergamo prova a utilizzare i 5 attaccanti, ma il Cornaredo si difende con attenzione e Bosetti mantiene il clean sheet. Il Real conquista così il terzo successo in tre trasferte di campionato.

BERGAMO-REAL CORNAREDO 0-3 (0-1)

RETI: 7’, 9’ e 11’ s.t. Rovati

BERGAMO: Piantoni, Comi, Lamera, Kolgjini, Gatti, Marques Fernandes, Perico, Valentino, D’Aria, Susigan, Pinto Fernandes, Modif. Allenatore: Mario Milito

REAL CORNAREDO: Bosetti, Calabretta, Messineo,  Bocelli, Rosa, Di Clemente, Scandaliato, Rovati, Gramegna, Garavaglia, Gentile, Vavassori. Allenatore: Renato Fracci

Arbitri: Cristoforo Corsini (Taranto), Luca Spadoni (Ancona); cronometrista: Aurelian Petrica Chirvasuta (Monza)

Ammoniti: Calabretta, Scandaliato, Gramegna