Rosa rimonta il Rhibo: Cornaredo, pari in extremis a Fossano

Rosa rimonta il Rhibo: Cornaredo, pari in extremis a Fossano

Il girone di ritorno comincia per il Real Cornaredo con il primo pareggio stagionale, conquistato sul campo del Rhibo Fossano, acciuffato per i capelli a 25 secondi dal termine, coronando una bella rimonta di tre reti negli ultimi 3’ col portiere di movimento. Un punto da considerare guadagnato per come si era messa la gara e considerata anche la forza degli avversari che si sono rinforzati nel mercato di dicembre. L’avvio è favorevole al Real che la sblocca con un tap-in di Bocelli dopo un palo colpito da Rovati su punizione. Poi i padroni di casa reagiscono e la ribaltano con Gerlotto e Luizinho. Al 16’ Messineo ruba pala e insacca il 2-2 con un diagonale chirurgico. Nella prima parte della ripresa i piemontesi piazzano il break con tre reti del 5-2 che sembrano indirizzare il match. Invece così non è, perché mister Fracci inserisce il quinto attaccante e Messineo firma il 3-5. Poco dopo Modafferi riporta a più 3 il Rhibo, ma l’orgoglio del Real è infinito e prima il tris di Messineo fa 4-6, coronando con una tripletta una splendida prestazione. Quindi ci pensa la doppietta di Rosa a risistemare le cose per il Cornaredo, prima dopo una palla recuperata, poi con una gran botta da fuori per il definitivo 6-6. Sabato 25 debutto casalingo del 2020 per il Real Cornaredo, che ospiterà alle ore 15 al Pala Pertini il derby lombardo contro il Lecco.

 

RHIBO FOSSANO-REAL CORNAREDO 6-6 (2-2)
RETI
: 3’ Bocelli (RC), 8’ Gerlotto (RF), 9’ Luizinho (RF), 16’ Messineo (RC), 3’ e 7’ s.t. Radaelli Machado (RF), 12’ Luizinho (RF), 16’ Messineo (RC), 17’ Modafferi (RF), 18’ e 19’ Rosa (RC)

RHIBO FOSSANO
: Casalone, El Adlani, Laghirabi, Bergia, Radaelli Machado, Gerlotto, Serra, Modafferi, Cafagna, Richichi, De Souza,Hichri. Allenatore: Igor Bosio

REAL CORNAREDO: Bosetti, Calabretta, Lopez, Messineo, Bocelli, Rosa, Peluso, Gentile, Scandaliato, Rovati, Restelli, Stellini. Allenatore: Renato Fracci

Arbitri: Valentina Zavanelli (Parma) e Vito Coviello (Pisa); Cronometrista: Tommaso Gareffa (Collegno)