Ritorno in campo rinviato: Barletta-Catania non si gioca. Javi in rossazzurro

Ritorno in campo rinviato: Barletta-Catania non si gioca. Javi in rossazzurro

Ritorno in campo rinviato. Il futsal meridionale si ferma per il maltempo e anche la partita tra Barletta e Catania Calcio a 5 viene rinviata per le cattive condizioni meteo che non hanno permesso alla carovana rossazzurra di raggiungere la Puglia. Rinvio a data da destinarsi e qualche giorno in più per preparare il derby contro Augusta nella prossima giornata di campionato.

NUOVO ARRIVO. Intanto il nuovo anno ha portato anche un nuovo volto tra le fila rossazzurre: dalla Spagna è arrivato il centrale Javier Gorrono Carrion. Classe 1996 di Madrid, Javi è un giocatore duttile, ma nello stesso tempo con una notevole prestanza fisica. Si affaccia per la prima volta al campionato italiano dopo aver militato nel Collado Villalba e nel Las Rozas Boadilla in Spagna e nel Targu, nella prima divisione romena. Nel suo palmares la vittoria di diversi titoli in Spagna e, adesso, la voglia di emergere e di fare bene nel campionato italiano.

“Arrivo a Catania – ha detto Javi – per portare tutto quello che ho a questa squadra e per arrivare a conseguire l’obiettivo della società, ovvero la salvezza. Sono un giocatore dal grande carattere, con grande forza fisica, ma nel campo voglio sempre aiutare i compagni perché questa è la cosa più importante. E’ la prima volta che gioco in Italia, so che è un campionato molto fisico, duro e dove le squadre corrono veloci, ma con il lavoro riuscirà presto ad ambientarmi”.

CENA SOCIALE. Per festeggiare il nuovo anno il presidente Antonio Marletta, nella splendida cornice del Lido Le Palme di Catania, ha voluto riunire sponsor, dirigenti, staff tecnico e giocatori per la classica cena sociale della Catania calcio a 5.

Una serata piacevole e divertente che ha unito ancora di più il gruppo Catania. Tra gli ospiti della cena anche uno dei partner della società, l’ingegnere Sebastiano Pugliara della Sicily Renew: “Ho deciso di avvicinarmi a questa realtà – ha detto Pugliara – perché affronta le tematiche sportive e sociali con una certa progettualità che, poi, è anche la base del nostro metodo di lavoro. Puntare sui giovani, sui giovani di talento, costruendo le condizioni perché possano giocare insieme e porsi degli obiettivi. Sono dei valori che dovrebbero essere condivisi anche dalle imprese e, anche per questo, le attività imprenditoriali dovrebbero avvicinarsi sempre di più allo sport”.