Live Match

Rimonta Syn Bios: il Petrarca ferma sul 7-7 l’A&S

Rimonta Syn Bios: il Petrarca ferma sul 7-7 l’A&S

Pareggio ricco di gol ed emozioni 7-7 tra il Syn Bios Petrarca e la corazzata AcquaeSapone al Paleste. Avvio di gara molto frizzante, con i padroni di casa da subito a pressare altissimo e a mettere sotto pressione Ricordi con Rafinha e Victor Mello, e dopo 2’ mister Scarpitti chiama timeout per sistemare la situazione. Gli ospiti tornano in campo con il piglio giusto e trovano il vantaggio un minuto dopo con un preciso destro di Calderolli (0-1): il Syn Bios prova a reagire e le conclusioni dalla distanza di Alba e Fellipe Mello mettono i brividi alla difesa abruzzese. Moretti salva tutto su Trentin all’11’, poi è mister Giampaolo a chiedere un minuto di sospensione per riordinare le idee e trovare il pareggio e Rafinha si divora l’1-1 a sette minuti dal termine del primo tempo. Passano pochi secondi, Moretti esce a vuoto e Calderolli lo beffa con un preciso colpo di testa che vale lo 0-2: il Petrarca non ci sta, attacca a testa bassa e coglie l’incrocio dei pali con Alba ma subisce la terza marcatura ospite con Trentin. I padroni di casa le provano tutte, Fornari coglie un altro “legno”, e trovano il gol su una punizione deviata nella sua porta da Murilo sulla sirena di metà gara (1-3). La compagine di casa torna sul parquet e con grande foga mette a segno il 2-3 con Rafinha e trova subito dopo il pareggio con Fornari (3-3). Moretti esce male, viene espulso e sulla punizione seguente Calderolli riporta avanti i suoi siglando la tripletta personale: la partita si fa molto tesa ma di nuovo il Syn Bios trova il 4-4 con un bel tiro di F.Mello al 25’. Un minuto dopo nuovo vantaggio ospite con Trentin (4-5), poi Calderolli si fa espellere per doppia ammonizione e il Syn Bios prova ad accelerare con l’uomo in più trovando il 5-5 con Joselito al 30’. Le azioni si susseguono da ambo le parti, Victor Mello coglie il palo poi Fetic trova il 5-6 con un bolide da fuori area: il Petrarca non molla e dopo trenta secondi trova il pari 6-6 con un bel tocco di Rafinha. L’ AcquaeSapone ha esaurito il bonus di 5 falli ma non accenna a diminuire l’intensità, dall’altra parte il Petrarca risponde colpo su colpo. Misael in contropiede sigla il 6-7 al 35’, Ricordi salva due volte il risultato su Fornari e Parrel, e mister Giampaolo prova la carta di Rafinha come portiere di movimento: lo stesso numero 11 di casa serve l’assist e Parrel mette a segno il 7-7 a meno di un minuto dal termine, poi altre emozioni fino alla sirena finale. Il risultato non cambia e comunque un punto di grande valore per la truppa di mister Giampaolo contro una delle candidate allo scudetto.