Real Cornaredo, una trasferta insidiosa. Surace: “In campo per i tre punti”

Real Cornaredo, una trasferta insidiosa. Surace: “In campo per i tre punti”

Sabato scorso il Real Cornaredo ha battezzato il campionato di serie B stravincendo 8-0 contro l’Aosta, con le doppiette di Migliano, Monti, Messineo e Casagrande. Sabato 13 la squadra di Fracci affronterà la prima trasferta sul campo piemontese dell’Elledì Carmagnola, reduce dal colpo esterno con la Domus Bresso.

Debutto vittorioso in campionato e dichiarazione a fine gara di matrimonio sul campo. Rimarrà per te una giornata indimenticabile?
“Che dire – afferma Giuseppe Surace, difensore classe ‘88 arrivato in estate dalla Domus Bresso –  è stata una giornata straordinaria e perfetta come speravo, con debutto in casa con la nuova squadra e proposta di matrimonio andata a buon fine. Personalmente è mancato solo il gol come ciliegina sulla torta, ma non è fondamentale”.

Come sta procedendo l’inserimento nella nuova realtà?
“Davvero bene, conoscevo alcuni giocatori, ma non mi aspettavo un inserimento così immediato e positivo. La società, lo staff e i compagni mi hanno accolto a braccia aperte e voglio ricambiare tanto affetto”.

L’avvio di stagione è stato positivo. Dove può arrivare il Cornaredo?
“Gioco da diversi anni e amo prendermi le responsabilità. La società ha fatto il possibile per costruire una squadra in grado di arrivare in fondo a tutte le competizioni, coppa Divisione esclusa. Noi lotteremo partita per partita, cercando di dare sempre il massimo. Poi vedremo dove riusciremo ad arrivare, perché alla fine parleranno il campo e i risultati”.

Come si presenta la gara di sabato sul campo del Carmagnola?
“Le trasferte sono tutte insidiose a partire da sabato, perché loro vengono da una vittoria fuori casa con la Domus e in casa vorranno ripetersi. Noi però dobbiamo provare a fare risultato. Per questo abbiamo lavorato intensamente in settimana,  come sempre per provare a vincere”.