Real Cornaredo, scontro al vertice a Cagliari. Greco: “Non abbiamo nulla da perdere”

Real Cornaredo, scontro al vertice a Cagliari. Greco: “Non abbiamo nulla da perdere”

Sabato scorso il Real Cornaredo ha conquistato la prima vittoria del girone di ritorno e del 2020, imponendosi 4-0 nel derby lombardo contro il Lecco. Ora la squadra di Fracci affronterà la supersfida sabato 1 febbraio sul campo della capolista Cagliari, distanziata di tre punti.

Che soddisfazione é stata sabato scorso il tuo debutto stagionale in B?
“È stata una grande emozione – afferma Cristian Greco – però ovviamente in quel momento dovevo stare molto concentrato sulla partita. Sono abbastanza soddisfatto della mia prestazione, i primi minuti però preso dall’emozione non riuscivo a esprimermi come avrei voluto, poi mi sono sciolto. Ho la consapevolezza di dover migliorare ancora tanto, ma sono molto motivato e voglioso di imparare”.

Come ti hanno accolto i compagni e il mister Fracci?
“Alla grande, facendomi sentire fin da subito a mio agio. Personalmente devo dare il massimo in allenamento, cercando di apprendere il più possibile dal mister e seguendo anche i consigli dei miei compagni”.

Che differenze ci sono rispetto al campionato under?
“Tante, perché si hanno meno opportunità da rete, data la maggior tattica delle squadre e bisogna quindi sfruttare al meglio le occasioni che si creano. Poi in serie B il livello qualitativo e il ritmo delle partite è nettamente superiore”.

La vittoria con il Lecco é stata meritata?
“Sì, perché abbiamo tenuto quasi sempre il controllo della partita, riuscendo a chiuderla senza subire goal, cosa non facile contro una squadra come il Lecco, anche se loro avevano delle assenze importanti”.

Come vedi ora la sfida di sabato sul campo della capolista Cagliari?
“Ci attende un impegno molto difficile, contro la squadra più forte del campionato sulla carta. Per questo motivo dobbiamo dare il massimo perché non abbiamo nulla da perdere, cercando di fare comunque il nostro gioco”.