Real Cornaredo, ritorna un mezzo sorriso: 3-3 contro la L84

Real Cornaredo, ritorna un mezzo sorriso: 3-3 contro la L84

REAL CORNAREDO – L84 3-3 (1-2)

Reti: 2’ De Lima (L), 8’ Nocera (RC), 11’ Perino (L), 10’ s.t. Demontis (RC), 11’ aut. Spampinato (L), 19’ Messineo (RC)

Real Cornaredo: Macchi, Villa, Bonaccolta, Neamatalla, Scolari, Spampinato, Scandaliato, Messineo, Casagrande, Demontis, Basta. All. Renato Fracci

L84: Siriu, De Lima,  Piano, Fuoto, Iovino, Marchiori, Perino, Cantone, Adil, Caddeo, Bonaria, Di Ciommo. Allenatore: Barbieri

Arbitri: Raffaele Buonocore (Castellammare di Stabia); Filippo Cigaia (Treviso); cronometrista: Maurizio Luigi Schito (Milano)

Ammoniti: Bonaccolta, Nocera

 

Nell’ultimo impegno casalingo di campionato il Real Cornaredo sfodera una prestazione d’orgoglio dopo la batosta di Merate con i Saints Pagnano e ottiene un pareggio più che meritato al cospetto della L84 terza in classifica. Il pari non serve però a sperare ancora nei playoff, visto che a una giornata dal termine della stagione regolare restano quattro i punti di distacco dai Saints Pagnano quinti in classifica, ormai imprendibili.

Privi di Casagrande (squalificato) e Vavassori (influenzato) i ragazzi di Fracci sono colpiti a freddo dalla segnatura di De Lima. La reazione è immediata e porta alle conclusioni senza esito di Scandaliato, Nocera (due volte) e Spampinato. All’8’ arriva il pareggio, grazie a una ripartenza battezzata in gol da Nocera. Tre minuti dopo Scandaliato si libera con una magia di due difensori, poi però calcia addosso al portiere in uscita. All’11 gli ospiti tornano in vantaggio con una conclusione di Perino su calcio d’angolo. Prima del riposo Macchi mura due volte i tentativi di Perino e al 16’ Messineo colpisce il palo in diagonale.

La ripresa si apre con il Cornaredo alla caccia del pareggio, ma Bonaccolta due volte si vede negare la gioia del gol dal portiere. Gli ospiti si rendono invece pericolosi soprattutto in contropiede, ma Macchi è sempre sul pezzo. A metà ripresa la squadra di Fracci vede premiati i propri sforzi con il 2-2 di Demontis, che appostato come un rapace sul secondo palo, sfrutta l’assist di Neamatalla. Il pareggio dura meno di un minuto, perché Spampinato provoca la più classica delle autoreti su un palla vagante a centro area, per il terzo vantaggio dei piemontesi. Nel finale assedio del Cornaredo, che spreca anche un tiro libero con Bonaccolta, trovando il definivo 3-3 a trenta secondi dal termine con un tocco vincente di Messineo, imbeccato dallo stesso Bonaccolta.

Sabato 8 aprile ultimo impegno della stagione per il Real Cornaredo, che sarà di scena sul campo cagliaritano del Città di Sestu, neo promosso in serie A2.

(Rinaldo Badini, ufficio stampa Real Cornaredo)