Real Cornaredo in formissima. Monti e Scandaliato primus inter pares

Real Cornaredo in formissima. Monti e Scandaliato primus inter pares

Terza vittoria in tre gare casalinghe di campionato per il Real Cornaredo, che toglie l’imbattibilità al Pavia e resta a ridosso del treno di testa, in attesa ancora del responso del giudice sportivo sul ricorso inoltrato dal Cornaredo per la gara persa nella seconda giornata sul campo dell’Elledì Carmagnola.

LA PARTITA – Il derby lombardo del Pala Pertini è in buona parte il remake della sfida inaugurale contro l’Aosta, con la squadra di Fracci che ha impiegato 14’ per sbloccare la gara, piazzando poi un devastante uno-due in 60 secondi che ha spianato la strada. Ad inizio ripresa sono arrivate altre due reti in rapida sequenza, che hanno di fatto chiuso ogni discorso. Priva ancora degli acciaccati Ulian, Cuomo e Bonaccolta (solo in panchina) mister Fracci manda in campo inizialmente lo stesso quintetto della gara precedente contro la Domus Bresso, con Volonteri tra i pali e il quartetto di movimento formato da Surace, Monti, Casagrande e Migliano. Per 14’ minuti il Cornaredo fatica a perforare l’attenta retroguardia dei pavesi e le occasioni scarseggiano, fatta eccezione per un miracolo al 7’ di Casetta su botta di Surace e una conclusione di Casagrande parata. Gli ospiti replicano al 4’ con un tiro di Rovati messo in corner da Volonteri e un palo di Marrone al 13’. Per spezzare l’equilibrio serve allora una palla inattiva e ci pensa Monti a firmare l’1-0, finalizzando uno schema su punizione. Poco dopo capitan Scandaliato si presenta a tu per tu con Casetta, lo suola e mette dentro nella porta sguarnita il raddoppio. Ad inizio ripresa il break decisivo con Scandaliato che si beve l’elisir della giovinezza firmando la prima doppietta in campionato con un diagonale chirurgico, dopo uno scambio con Surace. Due minuti dopo Casagrande ruba palla, poi scarica per Monti che fa doppietta con una puntata a fil di palo per il 4-0. Il Pavia allora prova a schierare Kuster come quinto attaccante, ma il Cornaredo approfitta della porta avversaria sguarnita per calare la sestina con due segnature ravvicinate di Migliano. Negli ultimi 6’ il Pavia addolcisce la pillola con una bella girata del bomber Marrone e il 2-6 di Rovati al 39’ su penalty.

PROSSIMO TURNO – Sabato 3 novembre terzo derby lombardo di fila per il Real Cornaredo, impegnato a Crema sul campo del Videoton.

REAL CORNAREDO – PAVIA 6-2 (2-0)
RETI: 14’ Monti (RC), 15’ e 1’ s.t. Scandaliato (RC), 3’ Monti (RC), 8’ e 9’ Migliano (RC), 14’ Marrone (P), 19’ Rovati (P)

REAL CORNAREDO: Volonteri, Codispoti, Bonaccolta, Messineo, Surace, Monti, Gentile, Scandaliato, Migliano, Casagrande, Villa, Meraviglia. Allenatore: Renato Fracci.

PAVIA: Casetta, Marrone, Rovati, Bonzano, Bernardini, Padova, Parisi, Fazzini, D’Aria, Kuster, Ferro, Nicchi. Allenatore: Mario Milito

Arbitri: Michele Desogus (Cagliari); Giovanni Varola (Olbia); Cronometrista: Vincenzo Di Girolamo (Milano)

Ammoniti: Migliano, Casagrande