PSG, sei inarrestabile. Un’altra vittoria contro la Buldog Lucrezia

PSG, sei inarrestabile. Un’altra vittoria contro la Buldog Lucrezia

Termina con l’undicesima vittoria il girone di andata del PSG Potenza Picena. Neppure la temibile Buldog Lucrezia di Elia Renzoni sfugge alla dura legge del Pala Orselli. Il 5-0 finale rappresenta per giunta la prima gara in cui i giallorossi riescono a tenere inviolata la propria porta. Si congedano dunque i ragazzi di Capretti e lo fanno da primi in classifica solitari con 3 punti di vantaggio sul duo Civitella/Angelana, da unica squadra ancora imbattuta del girone, con miglior attacco e miglior difesa. Numeri che potrebbero far girare la testa a chiunque, ma non ad un tecnico pragmatico come Marco Capretti, sempre impegnato com’è a mantenere il gruppo saldamente con i piedi per terra.

Contro i lucreziani partono subito bene i dragoni e dopo qualche spavento in avvio a cui pone rimedio un Corvatta in versione davvero super, si portano in vantaggio con Balzamo. Pereira fa impazzire sulla fascia il suo marcatore diretto e mette in mezzo: il 22enne elpidiense deve solo spingerla dentro. E’ in questa fase che la Buldog cerca subito di rimettersi in carreggiata, ma trova come detto Javier Corvatta in giornata strepitosa, pronto a sventare qualsiasi tipo di minaccia arrivi dalle sue parti. I dragoni non restano certo a guardare e trovano il raddoppio con un’azione analoga a quella del gol per l’1-0: stavolta è Silveira nel ruolo di assist-man e Diomedi a finalizzare. Prima della sirena di metà gara c’è spazio anche per il 3-0 che porta la firma di Vidal: il passaggio smarcante ancora una volta arriva dai piedi del numero 9 brasiliano.

Al rientro il copione non cambia con la Buldog che sembra letteralmente sparita dal campo e i dragoni che tentano a più riprese la via del quarto gol che sembra però non voler proprio arrivare. Sgolastra litiga ripetutamente con i pali della porta avversaria e si intuisce che in zona gol oggi non è forse la sua giornata migliore. Ma ci sta un turno così così per quello che è stato a tutti gli effetti l’MVP di questo strepitoso girone di andata giallorosso. E’ allora il gruppo a darsi da fare per buttarla dentro, distribuendosi equamente le marcature. Nel finale infatti, con la Buldog che tenta anche la mossa del portiere di movimento, a iscriversi a referto sono anche Silveira e Guzman: il brasiliano con il suo solito magico piatto destro la mette a fil di palo e Guzman è pronto a farsi trovare sul secondo palo per appoggiare dentro l’assist di Balzamo.

Tutto fin troppo facile sembrerebbe, ma facile in realtà non lo è mai, perché il valore e la qualità di una squadra vanno poi sempre tradotte praticamente sul campo. Allo stato attuale però i giallorossi sono davvero in un momento di grazia e l’impegno di tutti è quello di farsi ritrovare al rientro delle feste nelle stesse condizioni mentali e di forma fisica. Ecco appunto, ora è sopratutto arrivato il momento di staccare per un po’ con la testa, concedersi delle serene giornate con le proprie famiglie (saranno diversi i ragazzi che faranno rientro direzione Spagna/Brasile) pur continuando ad allenarsi, per poi ripresentarsi di nuovo carichi per quello che sarà uno scoppiettante girone di ritorno. Senza dimenticare che si sommerà anche l’inizio della Coppa Italia, e questo PSG vuole ben figurare anche in quella competizione, provando a fare più strada possibile.

Buone feste a tutti.

Loris Petrocco

Ufficio Stampa A.S.D. PSG Potenza Picena


ps. colgo l’occasione per augurare a tutti voi che ci seguite, da parte di tutto il PSG,  un Buon Natale ed un Felice 2017