Prosegue la partnership tra la Divisione e l’AIRC: le iniziative per i playoff

Prosegue la partnership tra la Divisione e l’AIRC: le iniziative per i playoff

La Divisione Calcio a cinque prosegue la sua partnership con l’AIRCAssociazione Italiana per la Ricerca sul Cancro – iniziata in occasione della Final Four di Winter Cup giocata lo scorso febbraio a Cercola. In occasione dei playoff, per la precisione delle gare di finale della Serie A Maschile e della Serie A Elite femminile, tutti i giocatori e le giocatrici in campo per contendersi lo scudetto entreranno sul terreno di gioco indossando le t-shirt dell’associazione. Alcuni bambini porteranno in campo uno striscione dell’AIRC, il cui logo sarà inoltre sui led a bordocampo durante le partite di finale maschile trasmesse in diretta su Fox Sports (canale 204 di Sky). Durante le gare di finale femminile ci sarà uno striscione fisso.

In occasione di questi due appuntamenti, il presidente della Divisione Calcio a cinqueAndrea Montemurro – ha voluto istituire il premio ‘Fair play AIRC‘ per premiare chi si distinguerà maggiormente per comportamenti virtuosi all’insegna della lealtà sportiva e del rispetto dell’avversario.

Durante la finale di Serie A maschile, inoltre, la Divisione Calcio a cinque consegnerà ai rappresentanti AIRC un assegno con una donazione a favore della ricerca sulla lotta ai tumori e alle neoplasie. “La Divisione Calcio a cinque porta avanti il suo impegno per rendere lo sport veicolo sociale, lo sentiamo come dovere morale e missione sociale – sottolinea il presidente Montemurro –. Ci tengo a ringraziare ancora una volta l’Airc per la disponibilità, il percorso di collaborazione intrapreso insieme ci inorgoglisce e al contempo rappresenta un pungolo a fare sempre di più”.

Airc: Dal 1965 con coraggio, contro il cancro
Da oltre cinquant’anni l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Oggi conta su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a circa 5.000 ricercatori – 63% donne e 52% Under 40 – le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. Dalla fondazione a oggi, Airc ha distribuito oltre 1 miliardo e duecento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 1 gennaio 2017). Informazioni e approfondimenti su airc.it