Prima giornata, gol ed emozioni. Pesarofano sbanca Milano, la Real Dem piega l’Augusta

01-10-2016
Prima giornata, gol ed emozioni. Pesarofano sbanca Milano, la Real Dem piega l’Augusta

All’insegna delle sorprese e con tante neopromosse a stupire il primo turno di Serie A2. Una giornata ricca di gol, emozioni e rimonte.

Nel Girone A la partita più spettacolare è uno dei due derby laziali: il meraviglioso poker di Sanna trascina il B&A Sport Orte alla prima vittoria in campionato. Non bastano 5 gol all’Olimpus Roma, che inizia male la stagione. Il Ciampino Anni Nuovi si aggiudica l’altro derby laziale con la Capitolina Marconi. Rimonta strepitosa della squadra di Micheli, che era sotto 3-1 alla fine del primo tempo ed è stata trascinata da Dall’Onder, autore di una doppietta decisiva. Colpo esterno del Pesarofano sul campo del Milano. I marchigiani vincono 2-1 con il gol decisivo di Hector, che continua a far gol dopo aver segnato una caterva di reti con la maglia del Real Rieti. Vince in trasferta anche il Real Arzignano, che espugna il campo del Cagliari segnando due gol nel secondo tempo: apre Major, chiude Adrian e il Cagliari non riesce più a reagire. Il match fra le neopromosse Castello e F.lli Bari Reggio Emilia finisce in pareggio, con il Castello che passa in vantaggio grazie a Miglioranza, ma si trova sotto nei minuti finali di gara (firme di Costa e Salerno). A 2’ dalla fine ci pensa Drago a regalare il pari ai padroni di casa. Segna anche bomber Beregula (oltre a Mustafov) nel successo del Bubi Merano che batte 5-3 l’Aosta debuttando alla grande in Serie A2. Un perfetto Josiko (tripletta) permette al Prato di non soffrire troppo contro l’Atlante Grosseto e di aggiudicarsi il derby toscano.

Nel Girone B parte alla grande la Real Dem di Rogerio e Paschoal, l’esperto e il giovane rampante della Serie A2. Gli abruzzesi battono di misura l’Augusta, arrivata ai playoff l’anno scorso. Segna proprio l’ex talento della Cogianco (doppietta) e l’ex pivot del Pescara. Impatta il Cisternino con Feldi Eboli, dopo essere andato sullo 0-2. Per la squadra di Oranges fa doppietta Borsato, fra i pugliesi suona la carica Baron che inizia la rimonta. Pareggio in extremis per il Sammichele in casa del Catanzaro: apre capitan Curri nel finale del primo tempo, poi il Catanzaro rimonta e sorpassa, ma è lo stesso Curri a regalare un punto ai suoi nel finale di gara. Più complicata di quello che dice il 5-1 finale la gara del Bisceglie col Policoro. Sotto 1-0 (gol di Calderolli), la squadra di Ventura rimonta con due tiri liberi di Peruzzi e Sanchez e altrettante espulsioni di Bacoli e Del Pizzo. Nel finale il Bisceglie dilaga e cala la manita. Colpo esterno del neopromosso Meta, che sbanca il campo della Salinis. Sugli scudi lo spagnolo Vega, che segna una tripletta nello spazio di meno di due minuti. Passa di misura l’altra neopromossa, la Virtus Noicattaro, sul campo del Matera: Lopez segna una doppietta e i pugliesi gestiscono il 4-2 maturato a metà ripresa, rischiando qualcosa nel finale (Vivilecchia segna il 3-4). Grande vittoria del Barletta, che sotto 4-1 a Catania rimonta alla grande, grazie alla doppietta del trascinatore Pichon. Finisce 5-4 per la squadra pugliese, altra neopromossa che fa risultato.