Pesarofano straordinario: è promosso in Serie A. Cisternino ok ad Augusta

04-03-2017
Pesarofano straordinario: è promosso in Serie A. Cisternino ok ad Augusta

Giornata di verdetti e di grande imprese in una meravigliosa #SerieA2, che è ormai giunta al suo punto di non ritorno.

L’Italservice Pesarofano festeggia la promozione in Serie A. Lo fa con un netto 7-0 alla Capitolina Marconi, dopo un campionato impeccabile di una squadra che – come organico e come organizzazione di gioco – stramerita la massima categoria. Poker di Jack Lamedica nella giornata del trionfo. 20 vittorie e 122 gol per la squadra di Cafù, che ora cercherà il double andando a caccia della Coppa Italia di Serie A2. Cade il Milano, colpito e affondato dal B&A Sport Orte, che con Varela, Sanna e Batata rimane aggrappata al treno playoff. Nella carrozza accanto c’è l’Olimpus Roma, che travolge 4-0 il Bubi Alperia Merano. Fumes, Josiko e Rosati regalano il successo al Prato, ai danni del Ciampino Anni Nuovi.  Con grande fatica e una doppietta di Marcio, il Real Arzignano passa sul campo dei F.lli Bari Reggio Emilia. Il Cagliari blocca sul pari l’Atlante Grosseto. Per i sardi è il settimo pareggio stagionale, per i toscani una battuta d’arresto per la corsa playoff. Il Castello vince ad Aosta ed evita la retrocessione matematica, in un Girone A che ha ancora tantissimo da raccontare.

Nel Girone B, il Cisternino passa ad Augusta e mette una seria ipoteca sulla promozione diretta in Serie A. Soffre ma vince la squadra di Parrilla, che tira fuori il carattere nel momento più importante della stagione. Finisce 3-2, con le reti di Picallo, Pina e Bruno, uomini che per tutta la stagione hanno dato un contributo fondamentale alla causa della squadra che ospiterà la Final Eight di Coppa Italia la settimana prossima a Martina Franca. Colpaccio della Meta, che sbanca il campo dell’Eboli, fermando la striscia positiva della squadra di Ronconi. Finisce 7-5 per la formazione di Samperi, stra candidata alla qualificazione ai playoff, così come il Barletta. La formazione di Dazzaro strapazza 7-2 la Virtus Noicattaro e con due gare da recuperare (Catania e Real Dem in casa) è in piena corsa per la qualificazione ai playoff. Il Sammichele liquida senza problemi i giovani della Sefim Matera e riaggancia la Virtus Noicattaro in classifica. Colpaccio del Catania, che sbanca Bisceglie (rischiano un po’ nel finale). I siciliani hanno nel mirino l’ultimo posto utile per disputare i playout, oggi occupato dalla Real Dem. Nel posticipo delle 19, incredibile rimonta dell’Avis Borussia Policoro: sotto di quattro reti, la squadra di Capurso rimonta e supera la Salinis.