Pesarofano inarrestabile, il Cisternino rallenta ancora. Il commento

25-02-2017
Pesarofano inarrestabile, il Cisternino rallenta ancora. Il commento

A quattro giornate dal termine della regular season di Serie A2 può ancora succedere di tutto. Nel girone A, la capolista Italservice Pesarofano è sempre più vicina alla promozione. Al PalaFiera, nel posticipo delle 17.30, non c’è storia contro l’Atlante Grosseto, battuto 10-2 grazie anche alle triplette di Tonidandel e Burato. L’unica a tenere il passo è il Milano, complice il 5-2 all’Olimpus Roma. Il Real Arzignano, invece, viene beffato contro la B&A Sport a 7” dalla sirena, con Santos, che trasforma il rigore del 4-4 finale. Il Prato consolida il terzo posto, ma soffre più del dovuto contro il Castello, battuto con il sigillo di Rosati a 2′ dalla fine. In corsa per i playoff c’è anche il Ciampino Anni Nuovi, dopo il 5-2 al Fratelli Bari Reggio Emilia. In zona playout, il Bubi Merano viene scavalcato in un sol colpo da Cagliari (4-2 nello scontro diretto) e Capitolina Marconi, che non ha alcun problema contro l’Aosta già retrocessa.

Succede di tutto nel girone B, con il Cisternino che rallenta ancora. Dopo il ko di Policoro, arriva il pari rocambolesco contro il Bisceglie, che acciuffa il 4-4 nel finale grazie a Cristobal Gracia. Ringrazia l’Augusta, che rosicchia altri due punti, grazie alla “manita” calata a Barletta, contro un Cristian che non riesce più a vincere. Copia e incolla la Feldi Eboli, che con il 5-0 di Catania trova il sesto risultato utile consecutivo (4 vittorie e due pari). Nella giornata del 5, pokerissimo di Rondon per una Salinis che doma la Real Dem. Ma le vere sorprese della giornata sono i colpi di Sammichele e Virtus Noicattaro: la squadra di Guarino supera in trasferta la Meta (doppio Cano). La Virtus Noicattaro, invece, con un Rotondo esagerato doma il Policoro e tiene il passo del Sammichele, fermando la squadra di Capurso in una partita pazza.