Pesarofano e Arzignano super, Cisternino ok. Il punto della giornata

03-12-2016
Pesarofano e Arzignano super, Cisternino ok. Il punto della giornata

Una montagna di gol e tantissime emozioni in questo sabato di grande futsal in Serie A2.

L’Italservice Pesarofano soffre ma conserva lo stesso il primato del Girone A. Sul campo dell’Aosta, la capolista passa in vantaggio grazie a un autogol e chiude il primo tempo sul 3-1. I padroni di casa si rifanno sotto nella ripresa, poi Stringari e Hector siglano il 5-2 finale. L’unica in grado di rimanere al passo è il Real Arzignano, che al To Live batte 3-1 la Capitolina Marconi: decide la doppietta di Amoroso e Major. Così è qualificazione matematica per la Final Eight di Coppa Italia.


Chi cade invece è il Milano. La squadra di Sau capitombola a Grosseto, con l’Atlante che si impone per 9-3: Barelli scatenato (tripletta), ma non sono da meno Alex, Gianneschi (entrambi due gol), Keko e Bender. Milanesi che vengono agganciato al terzo posto dal Prato, che batte 5-1 il Cagliari. Pari spettacolo nel derby tra Olimpus e Ciampino Anni Nuovi, terminato 5-5: gli ospiti rimontano l’iniziale svantaggio, poi subiscono il gol del neoarrivato Bacaro a 10 secondi dalla sirena. La B&A Sport Orte batte 7-3 il Castello e si riaffaccia in zona playoff, vittoria fondamentale in chiave salvezza del Fratelli Bari Reggio Emilia contro il Bubi Merano: la decide Salerno, che sigla il 5-4 a 6 secondi dal termine dell’incontro.

Un Cisternino esagerato passa sul campo del Sammichele, vincendo 5-1. Sugli scudi Pina, ma è tutto il collettivo della squadra di Parrilla che esce ancora volta vincitore dopo l’ennesima battaglia. Settima vittoria in 10 gare per la formazione pugliese, leader del Girone B che ha 4 punti di vantaggio sull’Augusta, straripante contro la Virtus Noicattaro. Finisce 7-0, con la doppietta di Jorginho e la tripletta di Creaco. Il brasiliano non è più il capocannoniere del torneo, perché è stato scavalcato da un ingordo Sampaio, che insieme a Silon ha confezionato il clamoroso 25-0 con il quale il Policoro ha superato il Matera, sempre imbottito di ragazzi dell’Under 21. Splendide emozioni fra Eboli e Real Dem, con rimonte, contro-rimonte e contro-contro rimonte. Sotto 2-0, l’Eboli si porta sul 3-2 con la doppietta di Borsato, ma nel finale incassa i gol di Pedotti e Paschoal. A 40” dalla fine Duarte trova il gol del 4-4. Lo stesso risultato di Bisceglie-Salinis, una partita carica di emozioni e capovolgimenti di fronte, con le due squadre che rimangono attaccate al treno playoff. Vince il Barletta, che supera il Meta (rischiando nel finale) grazie al trio Cristian-Waltinho-Garrote.