Pari spettacolo all’Estraforum: contro il Prato finisce 6-6

PRATO-ARZIGNANO 6-6

PRATO: Perez, Iacona, Cachón, Pellegrino, Karaja, Loffredo, Solano, Mecca, Mangione, Balestri, Murilo, Buti. All. Madrid.
ARZIGNANO: Urbani, Canto, Houenou, Negro, Marcio, Rosa, Manzalli, Santana, Amoroso, Major, Yabre, Marzotto. All. Stefani.
ARBITRI: Fratangeli di Frosinone e Tariciotti di Ciampino.
RETI: pt 0’15” Manzalli (A), 2’12” Yabre (A), 3’26” Solano (P), 4’24” Cachón (P), 5’37” Major (A), 9’32” Murilo (P), 11’45” Canto (A), 12’04” Balestri (P), 15’49” e 19’07” Murilo (P). St 11’06” Santana (A), 19’41” Canto (A).
NOTE: espulso Major (A) per doppia ammonizione. Ammoniti Cachón, Solano, Balestri e Murilo (P); Manzalli S Santana (A). Tiri liberi 0/1 (P), 0/1 (A). spettatori 400 circa.

Punto d’oro per l’Arzignano nella trasferta di Prato. Un pari strappato a 19 secondi dalla fine col sigillo di Canto (doppietta per lui) che chiude una partita ricca di gol ed emozioni con le due nobili del futsal tricolore di A2 che si dividono la posta in palio con un pirotecnico 6 a 6. Pareggio pesante per i biancorossi di mister Stefani che restano in scia a due punti dalla vetta occupata ora dal Prato e dal PesaroFano. Unica nota stonata il doppio giallo a Major, leone in campo che sarà costretto a dare forfait sabato prossimo quando al PalaTezze arriverà il fanalino di coda Aosta ancora fermo a zero punti, sfida dove non saranno ammessi regali natalizi in netto anticipo.

Cronaca. Via e Manzalli dopo appena 15 secondi con uno scavetto morbido mette dentro l’1 a 0. Al 2’ Yabre strappa applausi a tutti con un super gol da posizione defilata imprendibile per Perez. Partenza a razzo dei biancorossi che vengono però ripresi in meno di un minuto dai centri di Solano e di Cachon che sfrutta una palla rubata e pareggia i conti. Continui batti e ribatti coi berici che tornano avanti al 5’ con Major che finta il tiro e poi trova l’angolino giusto. Vantaggio che dura fino al nono quando su punizione dal limite Murilo risistema l’equilibrio. Al 12’ Amoroso in versione assist man imbecca Canto che non sbaglia, passano appena 19 secondi e Balestri brucia Urbani per la quarta volta e firma il quattro pari. Il Prato preme sull’acceleratore e Cachon colpisce il palo, preludio al vantaggio laniero di Murilo che firma il sorpasso. Lo stesso toscano colpisce un altro palo e poco dopo Amoroso si fa parare il tiro libero del pari. Prima del riposo Murilo fa bis personale e chiude il primo tempo col 6 a 4 marchiato Prato, vantaggio che poteva essere di tre reti ma Urbani prima respinge il libero a Cachon e poi chiude lo spazio sul palo a Balestri. Nella ripresa i ritmi sono meno forti ma non mancano i brividi per i due portieri con Urbani che tiene in gioco i suoi. Al 12’ primo gol biancorosso per Santana che perfora la porta di Perez. Sulla ripartenza ancora super Urbani a dire no a Mangione da due passi, l’Arzignano soffre e con l’uomo in meno per il rosso a Major resta concentrato senza subire il colpo del ko. Stefani mette dentro Santana portiere di movimento: mossa che vale il pari di Canto pochi secondi prima del gong, festa in panchina e proteste laniere per un fallo non concesso. Biancorossi a casa con un punto.

 

Ufficio Stampa Arzignano C5