Pari a Cornedo, ma il Faventia mantiene lo stesso la vetta della classifica

Pari a Cornedo, ma il Faventia mantiene lo stesso la vetta della classifica

Il Faventia mantiene la vetta della classifica grazie al punto conquistato nel pareggio per 4-4 in casa dell’ostico e mai domo Cornedo Vicentino. La vittoria dei manfredi si ferma sul palo, questa la sintesi più realistica di un pomeriggio pazzo in cui i romagnoli decimati vanno sotto, recuperano, sbagliano un tiro libero, centrano 5 volte il palo, si fanno nuovamente sorpassare e trovano il pari a 10’’ dalla fine con Barbieri che da portiere di movimento insacca di testa alle spalle del bravo estremo difensore del Cornedo.

Risultato agrodolce però in quanto la vittoria di Chiuppano e Villorba permette alle due compagini di appaiare il Faventia in testa, che si consola per aver trovato in Cedrini il pivot che mancava. La partita in se non regala particolari emozioni nella prima frazione in cui Cornedo spreca tanto e il Faventia rincorre. Nel secondo tempo invece i vicentini realizzano il nuovo vantaggio su calcio d’angolo e insaccano nuovamente grazie al rigore trasformato dall’ottimo Aalders e causato da Andrea Caria che per fallo da ultimo uomo becca il rosso diretto; Conti fa quel che può sugli attaccanti del Cornedo parando l’ennesimo tiro libero, poi il Faventia reagisce, Cedrini segna due gol da bomber vero e a pochi istanti dalla sirena Barbieri riporta in equilibrio il risultato, più giusto per quanto visto in campo.

I biancoazzurri adesso privi di Mendes, Gjyshja e Caria si prepareranno come meglio potranno alla partita di sabato prossimo al PalaCattani contro Villorba, sfida che a questo punto è fondamentale per mantenere il vertice della classifica.

CORNEDO 4-4 FAVENTIA
Futsal Cornedo: Carraro, Sbicego, Minchio, Zerbato, Zarantonello, Cabianca, Grigolato, Radujkovic, Gonzato, Rubega, Aaalders, Boscaro. All. Albertini
Faventia Calcio a 5: Conti, Moustadrif, Cedrini, Cavina, Tampieri, Barbieri, Garbin, Grelle, Caria, Venturelli, Masetti. All. Bottacini

Arbitri: Gobbi di Macerata e Filannino di Jesi. Crono:Billo di Vicenza.

Marcatori: 1’Aalders (C) e 14’ Moustadrif (F) nel p.t.; 5’ Grigolato (C), 6’rig. Aalders (C), 9’ Cedrini (F), 13’ Cedrini (F), 14’ Radujkovic (C) e 19’ Barbieri (F) nel s.t.

Ammoniti: Sbicego, Aalders, Gonzato, Zerbato e Grigolato (C), Moustadrif, Venturelli e Masetti (F).

Espulso: 6’ s.t. Caria (F) per fallo da ultimo uomo.

Spettatori: 400 ca.