Olimpus stratosferica: cinquina al Prato in rimonta (5-4). Tripletta di Del Ferraro

Olimpus stratosferica: cinquina al Prato in rimonta (5-4). Tripletta di Del Ferraro

Cuore e gambe. L’Olimpus li ha messi entrambi in campo oggi al PalaOlgiata contro il Prato. Dopo essere andata in vantaggio nel primo tempo, al 12′ della ripresa la formazione di Ranieri si è trovata sotto di tre reti (1-4) e con un uomo in meno – Velazquez era stato espulso poco prima – ma ha saputo trovare la strada giusta per risalire la china. Non è stato facile ma, alla fine, l’Olimpus ce l’ha fatta e ha superato la formazione gigliata per 5-4.

LA GARA – La prima frazione di gioco inizia a basso ritmo con le due formazioni che si pungono senza colpo ferire. Ci provano nei minuti iniziali Fumes, Milani, Osni Garcia e Balestri; ma le loro conclusioni non riescono a sbloccare il risultato. Dopo un doppio tentativo di Bacaro, l’Olimpus passa in vantaggio: al 14′ l’italo-brasiliano verticalizza per Osnio Garcia che non sbaglia (1-0). Passano appena due minuti e il Prato trova il pari: angolo di Fumes e botta dalla distanza di Murilo che si insacca (1-1). Al 17′ Bacaro calcia al volo su angolo di Osni Garcia, la palla sibila al lato del palo alla destra di Perez. A 19” dal termine della prima frazione di gioco, la formazione ospite passa in vantaggio con Rosati (1-2). Nella ripresa l’Olimpus parte molto bene e ha subito due occasioni per conquistare il pari, un cucchiaio di Velazquez, che scavalca di poco la traversa, e un tiro dal limite dell’area di Del Ferraro, disinnescato da Perez. La gara si fa tesa e al 7′ Fumes colpisce con una testata Federico Di Eugenio: il direttore di gara è davanti ai giocatori e lascia proseguire. All’8′ azione del Prato in contropiede e goal di Karaja che pora il punteggio sull’1-3. Al 12′ un giocatore della formazione toscana se ne va sull’out di destra e serve palla al centro, Velazquez tocca con la spalla: il direttore di gara espelle il giocatore e decreta il calcio di rigore. Dal dischetto Murilo non sbaglia (1-4). L’Olimpus mette ora in campo il portiere di movimento, scelta tattica che a fine gara si rivelerà azzeccata. Dopo 50” Manuel Del Ferraro accorcia le distanze (2-4), con un tap-in su assist di Milani. E’ l’inizio della rimonta blues. Al 15′ Milani da destra serve sul secondo palo l’accorrente Del Ferraro che va ancora a segno (3-4). Pochi istanti dopo, Perez si oppone col corpo ad una botta incredibile di Bacaro. Al 17′ è ancora Milani a propiziare il goal dell’Olimpus: palla indietro ad Osni Garcia che fredda Perez (4-4) e la rimonta è cosa fatta. A 59” dal termine della gara arriva il goal della vittoria. A siglarlo è Manuel Del Ferraro che si porta palla avanti sulla sinistra, calcia e, dopo una respinta, ribadisce in rete la sfera (5-4). Partita incredibile della formazione di Ranieri che conquista tre punti contro una avversaria di quelle che pesano.

MILANI – A fine partita, Francesco Milani, uno dei fautori di questa rimonta parla così di una partita che, come lui stesso confessa, sarò difficile dimenticare: “Sicuramente… Anche perché ha segnato una tripletta Manuel Del Ferraro (ride, ndr)… Scherzi a parte sono contento. E’ stata veramente una grande rimonta. Ci abbiamo creduto fino alla fine”. Prima della pausa natalizia ci sarà la trasferta a Reggio Emilia, dove vi aspetta un’altra gara importante: “Andiamo a giocarci questa partita, con la consapevolezza dei nostri mezzi. Dobbiamo acquisire un po’ di fiducia in più. Spero che questa partita ci faccia bene.

Ufficio Stampa

OTTAVIANICOMUNICAZIONE

Marco Ottaviani